menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controllato perchè senza mascherina: nascondeva un coltello e un paletto appuntito

L’inquietante ritrovamento è avvenuto nei giorni scorsi durante un controllo da parte di una pattuglia della Polizia locale dell’Unione della Romagna faentina all’interno del parco Mita

Lo hanno fermato perchè non indossava la mascherina, ma addosso gli hanno trovato un paletto appuntito e un coltello a serramanico. L’inquietante ritrovamento è avvenuto nei giorni scorsi durante un controllo da parte di una pattuglia della Polizia locale dell’Unione della Romagna faentina all’interno del parco Mita, nel quartiere San Marco di Faenza.

I due agenti, verso le 17, hanno attraversato l’area verde dove si trova la sede del quartiere Centro-Nord per un normale servizio di pattugliamento. Il parco, soprattutto in primavera ed estate, è molto amato da bambini e famiglie che lì trascorrono i pomeriggi, ma nel tempo è stato anche attenzionato dalle forze di polizia. Seduto su una panchina i vigili hanno notato un uomo che non indossava la mascherina obbligatoria. Gli agenti del comando di via Baliatico hanno quindi deciso di identificare l’uomo, risultato essere un 41enne nato in Germania e residente a Campobasso, nel Molise.

Dal controllo personale è emerso che il 41enne deteneva un coltello a serramanico, con una lama della lunghezza di 6 centimetri, e un bastone della lunghezza di circa 30 centimetri con entrambe le estremità appuntite. Una cosa che ovviamente ha portato gli agenti a sequestrare sia il coltello che l’arma impropria e a condurre l'uomo negli uffici del Comando dove, dopo aver espletato le formalità, hanno denunciato l’uomo per possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento