rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

In casa un quantitativo record di hashish: avrebbe fruttato oltre 100mila euro di guadagni

La perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare un sorprendente e, soprattutto, inaspettato quantitativo di hashish

Aveva in casa droga che, al dettaglio, avrebbe consentito un illecito guadagno di circa 115mila euro. Un incensurato e disoccupato calabrese di 30 anni è stato arrestato nella prima serata di venerdì dagli agenti della sezione Antidroga della Squadra Mobile di Ravenna in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Dalle prime informazioni acquisite, il trentenne era attivo nella zona di Alfonsine. Venerdì sera è stato notato giungere in un bar.

Trattandosi del fine settimana e valutato che il giovane potesse detenere droga da cedere ai potenziali clienti, anche in considerazione dei movimenti sospetti dello stesso, gli agenti hanno provveduto alla sua identificazione e controllo. Il calabrese, inizialmente, è stato trovato in possesso di un involucro, contenente circa 10 grammi di cocaina, occultato tra le mutande. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare un sorprendente e, soprattutto, inaspettato quantitativo di hashish custodito in un borsone occultato all’interno di un armadio.

Complessivamente 23 chili di droga, suddivisi in panetti confezionati con nastro da pacchi. Sono stati inoltre sequestrati 45 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, una bilancia elettronica e la somma di 520 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio. La droga, al dettaglio, avrebbe consentito un illecito guadagno di circa 115mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa un quantitativo record di hashish: avrebbe fruttato oltre 100mila euro di guadagni

RavennaToday è in caricamento