menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi sanitari a Fusignano: il confronto tra sindaco e sindacati dei pensionati

Dal dibattito è emersa l'esigenza di una politica sanitaria centrata sui servizi territoriali e familiari

Nell’ambito del tavolo di confronto tra il Comune di Fusignano e i sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil si è tenuto un incontro di verifica sulla attuazione della piattaforma presentata a marzo 2020. Oltre al sindaco Nicola Pasi erano presenti Giorgio Piombini dello Spi Cgil Fusignano, Antonino Parrinello della Fnp Cisl e Giancarlo Gieri della Uilp Uil. 

Nell’incontro è stata esaminato l’andamento delle attività dei servizi comunali inerenti le politiche sociali, dell’integrazione socio sanitaria e della non autosufficienza. Al centro del confronto ci sono state le misure di carattere sociosanitario particolarmente importanti in questa delicata fase di pandemia. È stata evidenziata l’esigenza di accrescere l’intervento della medicina di gruppo in direzione della realizzazione della casa della salute, di verificare la possibilità di realizzare interventi di co-housing e social housing anche a Fusignano, di potenziare l’attività di assistenza domiciliare e sociale.

Sottolineata l’esigenza di promuovere di più l’uso del Fascicolo Sanitario Elettronico, al fine di agevolare il rapporto dei cittadini con i servizi sanitari. Particolare valore è stato dedicato allo sviluppo dei servizi di assistenza domiciliare a livello di area vasta e, in tale prospettiva, è emersa anche la possibilità di utilizzare parte dei locali dell’ex ospedale di Fusignano.

In sostanza si è convenuto di dare spazio a una politica sanitaria centrata sui servizi territoriali e familiari quale maggior garanzia per la tutela della salute dei cittadini e dei pensionati. Sono poi stati verificati i principali investimenti, in corso di attuazione a Fusignano nel periodo 2020/2022, che ammontano complessivamente a oltre tre milioni di euro. Si tratta di un volume di risorse utili all’economia e all’occupazione locale utilizzate per il consolidamento sismico delle scuole, per l’ampliamento del bosco di Fusignano, per la realizzazione di una nuova palestra, per la costruzione della nuova camera mortuaria, per la realizzazione della rotonda in zona pilastrino. Al termine dell’incontro si è concordato di procedere a una ulteriore fase di verifica degli impegni tra le parti, da realizzare entro la fine dell’anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento