menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizio civile, posti disponibili nella Pubblica assistenza

Sono stati pubblicati i bandi 2019 per la selezione di giovani volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale

Sono stati pubblicati i bandi 2019 per la selezione di giovani volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale. La Pubblica Assistenza di Russi partecipa con un progetto formalizzato da Anpas denominato "Nettuno-Romagna 2019" per 2 posti disponibili.

Gli operatori volontari di Servizio Civile manterranno per tutta la durata del progetto ma soprattutto nei primi mesi, una stretta collaborazione con il personale Volontario e/o Dipendente di ciascuna Associazione nello svolgimento delle attività sotto specificate. Con il completamento dei diversi percorsi formativi e il conseguimento delle relative certificazioni oltre che con il crescere dell’esperienza maturata sul campo potranno acquisire una maggior autonomia. Nel corso del periodo di servizio potranno ricoprire i seguenti ruoli: Accompagnatore nei trasporti ordinari sociali; Autista nei trasporti ordinari sociali; Accompagnatore nei trasporti ordinari sanitari; Autista nei trasporti ordinari sanitari; Centralinista.

Requisiti richiesti: Età compresa tra i 18 e i 28 anni; Essere cittadini italiani o di altri Paesi della UE, non comunitari ma regolarmente soggiornanti; Non aver mai svolto il Servizio Civile; Non aver in corso e non avere avuto rapporti di lavoro o di collaborazione superiore a 3 mesi con Ente a cui viene presentata la domanda; Non aver mai riportato condanne penali. Compenso, durata e orario di servizio: 12 mesi per un monte ore annuo di 1145 suddivise in 5 giorni a settimana per un compenso di 439 euro mensili. L’orario di servizio (ad eccezione del periodo in cui sarà affrontata la formazione generale e specifica, per esigenze legate ad impegno e reperibilità dei formatori) sarà organizzato in turni articolati dalle ore 6.00 alle ore 22.00.

I candidati dovranno produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente all’Ente attraverso la piattaforma dol raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma dol occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è Spid, quali servizi offre e come si richiede. Invece, i cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello Spid, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma dol previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità online entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione. Si ricorda che è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento