Cronaca Faenza

Sesso sfrenato nel parco, nei guai arzillo 77enne e una badante ucraina

Vorticoso amplesso nel prato davanti a passanti e bambini, i carabinieri interrompono la performance erotica

Una scena degna dei migliori film a luci rosse quella andata in onda nel pomeriggio di mercoledì, in un parco di Faenza, dove un arzillo 77enne era impegnato in un rapporto sessuale con una ucraina 31enne. A dare l'allarme verso le 16 sono stati i frequentatori del parco 'Bucci' che, al 112, hanno segnalato la coppia in piena azione nonostante la presenza di bambini e passanti. Quando la pattuglia dell'Arma è arrivata sul posto, i carabinieri si sono trovati davanti l'uomo coricato sul prato, con soltato gli slip indossi, e una donna a cavalcioni su di lui in abiti più che succinti. Alle divise è toccato interrompere l'amplesso e, dopo averli fatti ricomporre, è scattata l'identificazione. L'anziano è risultato essere un pensionato di Medicina mentre, la donna, una badante ucraina residente a Faenza. 

Il 77enne ha tentato disperatamente di negare l'innegabile spiegando che, per il caldo torrido, si era tolto i vestiti e che la donna, una sua amica, scherzando si era avvicinata a lui per 'giocare'. La loro versione è apparsa poco credibile rispetto alla scena che gli stessi carabinieri hanno visto con i loro occhi prima di intervenire e, alla fine, non è restato altro da fare per i militari dell'Arma che denunciare entrambi per atti osceni in luogo pubblico in concorso, con l‘aggravante dell’aver commesso il fatto in luogo frequentato da minori. La donna, pur essendo in regola con il permesso di soggiorno, al momento non lo aveva con sé tantomeno è stata in grado di esibirlo ai carabinieri in tempi ragionevoli pertanto le è stato contestato anche il reato di violazione degli obblighi previsti dal testo unico sull’immigrazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso sfrenato nel parco, nei guai arzillo 77enne e una badante ucraina

RavennaToday è in caricamento