menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfregio all'opera contro la violenza sulle donne, la ferma condanna della Cgil

"Non si liquidano certe azioni con il termine “ragazzate”; atti così subdoli, contro le donne, sono la palese manifestazione dell’ancestrale misoginia patriarcale di chi le donne le vuole silenziate"

La Rete donne della Cgil di Ravenna esprime solidarietà alla cittadinanza di Lavezzola e all’associazione “Il caffè delle ragazze”. "Lo sfregio arrecato all’opera di Filippo Giberto è un’offesa a tutte, donne e uomini, e una ferita alla coscienza di ognuno di noi. Non si liquidano certe azioni con il termine “ragazzate”; atti così subdoli, contro le donne, sono la palese manifestazione dell’ancestrale misoginia patriarcale di chi le donne le vuole silenziate. Nessuno è autorizzato a sentirsi assolto quando si calpestano i diritti delle donne: sarebbe un’offesa per tutte le donne che hanno subito e che non vogliono più subire. La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani. Non sarà possibile recuperare a breve l’opera deturpata; ma appena si potrà verrà organizzato un evento pubblico per la ricollocazione in loco. Le donne della Cgil auspicano che simili episodi non si ripetano, mai più".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento