menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgravi sull'IMU, polemica rovente tra Lega Nord e assessore

"Confermo l'impegno assunto in Consiglio Comunale lo scorso 19 aprile: fatti i conti con le risorse disponibili, se la Legge non cambia e il Governo non introduce elementi di equità, valuteremo da soli, come Comune, la possibilità di istituire un Fondo di restituzione IMU"

Niente sgravio IMU per chi ha perso il lavoro. E’ la recriminazione che viene da Paolo Guerra, capogruppo della Lega Nord in consiglio a Ravenna. Dice Guerra: “Relativamente all'IMU avevo presentato diversi emendamenti sui quali, inspiegabilmente, l'amministrazione ha ritenuto di votare contro. Su una proposta a favore di giovani coppie e nuclei famigliari ove un membro avesse perso il lavoro, avevo proposto una soluzione facilmente applicabile e davvero equa. Questa possibilità è stata ripresa recentemente dal ministero dell'economia dando mandato al Sindaco di poterla applicare a proprio piacimento”.

 

Giustifica il suo ‘no’ l’assessore Valentina Morigi, referente del bilancio: “L’attuale impianto normativo del Decreto Monti (n.201/2011), non consente l’applicazione di sgravi e detrazioni a particolari categorie di cittadini. L’articolo 13 del decreto è chiaro: la detrazione sulla prima casa è unica, vale €:200 (+ €:50 per ogni figlio sotto i 26 anni) ed è uguale per tutti, indipendentemente dal reddito o dalla categoria sociale”.

 

“Ricordo però al Consigliere Guerra, che i Bilanci non si fanno né con la demagogia, né per sentito dire: le voci di corridoio, anche se le voci in questione sono di un Vice Ministro, non sono una Legge. Attendiamo quindi, come tutti i Comuni Italiani, la pubblicazione della Circolare Ministeriale per capire quali misure ulteriori e certe si possano assumere in sede di determinazione di sgravi sull’IMU. Confermo l’impegno assunto in Consiglio Comunale lo scorso 19 aprile: fatti i conti con le risorse disponibili, se la Legge non cambia e il Governo non introduce elementi di equità, valuteremo da soli, come Comune, la possibilità di istituire un Fondo di restituzione IMU per le categorie sociali più deboli”.

 

“Ho già espresso pubblicamente il mio pensiero: trovo l’impianto di questa Legge profondamente ingiusto, e sostegno la battaglia dei Sindaci e dell’Anci contro il Governo per la revisione dell’IMU, imposta che non è ispirata a criteri di equità o progressività e che nega radicalmente i principi di federalismo fiscale. Ricordo infine al Consigliere Guerra, che il Comune di Ravenna è stato uno dei primi ad introdurre il Fondo per la restituzione dell’addizionale Irpef, il Fondo per i Lavoratori disoccupati e cassintegrati e il Fondo per il sostegno alle Imprese, per questa ragione non accettiamo lezioni sulle misure di sostegno ai cittadini colpiti dalla crisi: non è supponenza, è esperienza”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento