Si aggirava per il pronto soccorso con un coltello: paziente denunciato

I poliziotti, individuato il paziente, lo hanno identificato per il 29enne che è risultato gravato da numerosi precedenti penali e di polizia

La Polizia di Stato ha denunciato a piede libero un 29enne bolognese per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. L’altra notte un equipaggio della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura è intervenuto presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Ravenna su richiesta del personale sanitario che aveva segnalato la presenza, fra i pazienti in attesa di cure, di un uomo armato di coltello.

I poliziotti, individuato il paziente, lo hanno identificato per il 29enne che, dalle verifiche nella banca dati delle forze di polizia, è risultato gravato da numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, la persona, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e in materia di armi. In considerazione di tali precedenti e dell’ingiustificato stato di agitazione dell’uomo, i poliziotti hanno eseguito una perquisizione personale che ha portato al rinvenimento e sequestro di un coltello a serramanico con lama di sei centimetri che il bolognese custodiva nella tasca dei pantaloni. L'uomo è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

COLTELLO2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento