menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si celebrano i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo

In occasione di questo anniversario, che coincide con i 70 anni della Costituzione italiana, il Comune di Castel Bolognese ha aderito alla campagna "Una Dichiarazione in ogni tasca"

Lunedì 10 dicembre si celebra in tutto il mondo il 70esimo anniversario della Dichiarazione universale dei Diritti umani, il documento approvato dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 a Parigi per dire basta, dopo due guerre mondiali e cento milioni di morti, a tutti gli atti di barbarie e spingere l'umanità sulla via della pace.

In occasione di questo anniversario, che coincide con i 70 anni della Costituzione italiana, il Comune di Castel Bolognese ha aderito alla campagna "Una Dichiarazione in ogni tasca", promossa dal Coordinamento nazionale Enti locali per la pace e i diritti umani. Lunedì 10 dicembre alle 12.00, in piazza Bernardi, studenti cittadini e si ritroveranno per dedicare un minuto di silenzio in solidarietà a tutte le persone che ancora oggi sono vittime della violazione dei diritti umani. Seguirà la lettura pubblica della Dichiarazione universale dei Diritti umani, poi il sindaco Daniele Meluzzi consegnerà a tutti i presenti, giovani e adulti, le carte dei diritti fondamentali. L’Amministrazione comunale ha invitato alla manifestazione tutti i ragazzi delle classi terze della scuola media “G.Pascoli” di Castel Bolognese.

“I diritti umani non sono qualcosa di lontano - dichiara l’assessore alla pace, legalità e senso civico del Comune di Castel Bolognese Ester Ricci Maccarini – ma hanno inizio nel mondo in cui viviamo: ognuno di noi vuol vedere riconosciuti pari opportunità e diritti nella propria città e nella vita di tutti i giorni. Per questo oggi è fondamentale riaffermare il tema dei diritti e, soprattutto, celebrare l’anniversario di una carta, di una dichiarazione che riguarda ciascuno di noi”. Il libretto tascabile, che sarà consegnato nell’occasione agli studenti castellani e ai cittadini, contiene la Dichiarazione universale dei Diritti umani, la Costituzione della Repubblica italiana (prima parte) e la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani. Le classi che non potranno essere presenti all’iniziativa riceveranno successivamente l’opuscolo. In caso di maltempo la cerimonia si terrà in Municipio, nella sala consigliare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento