Si simula il cedimento di un argine: esercitazione a Sant'Agata della Protezione civile

. L’esercitazione è finalizzata a testare la capacità di risposta del sistema di Protezione civile e a fornire un momento formativo per i partecipanti,

Sabato a partire dalle 10.30 alle scuole “Giovanni Pascoli” di Sant’Agata sul Santerno ci sarà un’esercitazione intercomunale della Protezione civile, nell'ambito del progetto Life Primes. L'esercitazione prevede la simulazione di un superamento arginale da parte del Santerno nel Comune di Imola e di una rottura arginale in prossimità di Sant’Agata sul Santerno. L’esercitazione è finalizzata a testare la capacità di risposta del sistema di Protezione civile e a fornire un momento formativo per i partecipanti, con l’obiettivo di migliorare la risposta in caso di emergenza reale; prevede il coinvolgimento dal livello regionale a quello locale, partendo dal nuovo sistema di allertamento fino ad arrivare alla simulazione delle azioni necessarie in caso di rischio di esondazione in un ambiente scolastico. Alle 11 arriverà l'allarme di rottura arginale e i ragazzi saranno fatti salire ai piani alti, simulando una situazione reale. Cessata l'emergenza in caso di bel tempo i ragazzi usciranno nel cortile dove riceveranno consigli di comportamento in caso di alluvione e parteciperanno a un’attività formativa. Per ulteriori informazioni sul progetto Life Primes, consultare il sito www.lifeprimes.org.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Trigone preso a bastonate in spiaggia: denunciato l'autore dei maltrattamenti

Torna su
RavennaToday è in caricamento