Sicurezza, in arrivo nuove telecamere in tutta la provincia: "Ma a Russi niente: perchè?"

Il Viminale nei giorni scorsi ha elargito fondi per l'attivazione e il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza. La provincia di Ravenna, con i suoi 13 Comuni, è quella che a livello romagnolo ha ottenuto più fondi

Il Viminale nei giorni scorsi ha elargito fondi per l'attivazione e il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza. La provincia di Ravenna, con i suoi 13 Comuni, è quella che a livello romagnolo ha ottenuto più fondi rispetto a Rimini e Forlì-Cesena, con un indice di delittuosità provinciale pari a 4.852,92. "Questo significa che la Lega aveva ragione nel dire che l’emergenza sicurezza era ed è un dato reale e non solo percezione - commenta Maria Marabini della segreteria della Lega di Russi - L’erogazione di questi fondi, come ha ribadito il segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone, è un punto di partenza fondamentale per permettere la realizzazione di impianti di videosorveglianza nei territori più colpiti dalla criminalità e dotare le nostre Forze dell’ordine di uno strumento in più per l’attività di prevenzione e contrasto della criminalità urbana. In tale elenco di fondi elargiti dal Ministero dell'Interno, però, non è compreso il Comune di Russi. L'amministrazione Retini, così solerte in altre occasioni, ha fatto richieste e progetti per avere i finanziamenti dal Ministero dell'Interno? Le telecamere per il Comune di Russi sono un optional? Il sindaco chiarisca ai cittadini il motivo per cui non è stata fatta richiesta".

image-7-17

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento