rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Influenza, in migliaia a letto: si potenziano i servizi di Guardia Medica

I medici di continuità assistenziale hanno, infine, dato disponibilità a svolgere turni di lavoro notturno su tutto l’arco settimanale nei reparti internistici dell’Ospedale di Ravenna.

Stanno continuando, e continueranno fino al termine del picco influenzale, i potenziamenti dei servizi di Continuità Assistenziale (Guardia Medica) su tutto il territorio dell’Ausl Romagna, al fine di fornire una prima risposta ai pazienti, a livello territoriale, in aggiunta all’offerta dei medici di famiglia, in orario notturno e festivo. Questi i potenziamenti decisi dall'Ausl Romagna: a Faenza e Lugo è prevista l'apertura degli ambulatori anche nel mattino del sabato e domenica dalle 8:30 alle 14, mentre a Ravenna ci sarà il raddoppio dell’ambulatorio territoriale. Alla Centrale operativa sarà operativo un medico in più. I medici di continuità assistenziale hanno, infine, dato disponibilità a svolgere turni di lavoro notturno su tutto l’arco settimanale nei reparti internistici dell’Ospedale di Ravenna.

Sono migliaia i ravennati costretti a letto dall'influenza e alle prese con tosse, raffreddore e febbre fino a 38°C. Ci sono stati anche due morti, ma si tratta di persone già sofferenti di altre patologie. Secondo il Rapporto Influnet del 24 gennaio, il picco a livello nazionale si è raggiunto nella seconda settimana di gennaio, con un livello di incidenza pari a 14,5 casi per mille assistiti. Il livello di incidenza in Italia nella terza settimana dell'anno si mantiene ancora ad un livello di “Alta intensità” ed è pari a 13,1 casi per mille assistiti. In Emilia Romagna il tasso è di 15.32 ogni mille assistiti.

La fascia di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni in cui il livello dell’incidenza è pari a circa 40,3 casi per mille assistiti e quella tra 5 e 14 anni pari a 21,9. In queste fasce di età si osserva ancora un bru-sco aumento del numero di casi rispetto alla precedente settimana dovuto alla riapertura delle scuole dopo le festività natalizie. In diminuzione, invece, il nume-ro di casi nei giovani adulti in cui l’incidenza è pari a 11,1 e negli anziani con 5,8 casi per mille assistiti. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 794.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 4.728.000 casi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza, in migliaia a letto: si potenziano i servizi di Guardia Medica

RavennaToday è in caricamento