menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smog, anche a Lugo le misure straordinarie per migliorare la qualità dell’aria

L’ordinanza comunale che sarà in vigore a partire da domenica interessa tutti i Comuni dell’Emilia Romagna con più di 30mila abitanti e sarà in vigore fino al risolversi dell’emergenza

A partire da domenica in tutto il territorio del Comune di Lugo saranno in vigore provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione e dell’utilizzo degli impianti di riscaldamento domestici, per ridurre l’inquinamento atmosferico, a tutela della salute dei cittadini. Sin dai primi giorni di gennaio si sono registrati sul territorio della provincia di Ravenna (e su tutto il territorio regionale) un numero di sforamenti delle polveri sottili rilevante, in alcune province anche oltre le 14 giornate consecutive. L’ordinanza comunale che sarà in vigore a partire da domenica interessa tutti i Comuni dell’Emilia Romagna con più di 30mila abitanti e sarà in vigore fino al risolversi dell’emergenza.

L’ordinanza viene adottata in ottemperanza al nuovo Piano aria integrato regionale (Pair 2020), in attuazione alla direttiva comunitaria 2008/50/CE, come anticipato lo scorso novembre. La limitazione relativa alla circolazione stradale sarà in vigore tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30 e interessa gli autoveicoli a benzina minori o uguali a Euro 1, gli autoveicoli e i veicoli commerciali diesel minori o uguali a Euro 3, i ciclomotori e motocicli minori o uguali a Euro 0.

È fatto obbligo inoltre di ridurre di almeno 1 grado la temperatura negli ambienti di vita riscaldati, che non potrà essere superiore ai 19 gradi nelle case, negli uffici, nei luoghi per attività ricreative, associative e di culto e nelle attività commerciali (il massimo è invece di 17 gradi nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole e i luoghi che ospitano attività sportive.

È vietato inoltre l’utilizzo di biomasse (legna, pellet, cippato e altro) in sistemi di combustione tipo camini aperti nelle unità immobiliari dotate di sistemi di riscaldamento multi combustibile. Al fine di garantire l’efficacia dei provvedimenti, saranno potenziati i controlli sui veicoli circolanti. L’inosservanza di queste misure sarà sanzionata con una multa che potrà variare da 25 a 500 euro.

Per ulteriori dettagli e per l’elenco dei mezzi esonerati dall’ordinanza, consultare il sito del Comune di Lugo www.comune.lugo.ra.it, oppure rivolgersi all’Urp (telefono 0545 38444) in largo Relencini 1, dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13, il sabato dalle 9 alle 12.30, il martedì e giovedì pomeriggio anche dalle 15 alle 17.30. Obiettivo del Pair 2020, che prevede numerose azioni oltre alla limitazione alla circolazione, è l'abbattimento del 47% delle emissioni di PM.10 e del 36 % delle emissioni di ossidi di azoto.

“Sono escluse dal provvedimento numerose tipologie di automezzi - ha ricordato l’assessore ai Trasporti Fabrizio Casamento -. Per esempio, è consentito l’accesso a chi ha una situazione reddituale difficile e non può sostituire il proprio automezzo anche se obsoleto, oppure agli artigiani che devono intervenire per lavori. Si tratta quindi di un’ordinanza bilanciata, che tiene conto delle esigenze sia di carattere ambientale, sia di mobilità”.

“Sappiamo che una delle principali cause della produzione di polveri sottili, oltre ai sistemi di riscaldamento a legna, sono i mezzi leggeri alimentati a diesel - ha dichiarato l’assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzolo -. Nel Piano aria regionale abbiamo previsto 2 milioni di contributi per il 2017 per incentivarne la sostituzione. Un passo avanti importante, con risorse certe e spendibili in tempi brevi per un primo piano di azioni per un´aria più pulita, a cui si aggiungeranno fondi per la rottamazione di veicoli commerciali fino agli euro 3: proprio per i veicoli diesel euro 3, come previsto dal Piano integrato dell’aria regionale in vigore, scatterà il divieto di circolazione dal primo ottobre prossimo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento