Sneakers 'artistiche', musei 'migranti' e un hub in Darsena: le idee di start up degli studenti

All’iniziativa hanno partecipato quattro gruppi di studenti universitari che hanno sviluppato altrettante idee di business riguardanti la tematica delle industrie culturali e creative

Si è concluso venerdì mattina il progetto "I-Cult" (Impresa, Cultura, Università, Lavoro, Territorio), percorso formativo finalizzato alla diffusione della cultura di impresa nei Beni Culturali. All’iniziativa, proposta dal Centro per l'Innovazione di Fondazione Flaminia, dal Dipartimento Beni Culturali del Campus di Ravenna e Cna Ravenna, hanno partecipato quattro gruppi di studenti universitari dei corsi di studio in Archeologia, Beni culturali, Storia e Conservazione e Cooperazione internazionale che hanno sviluppato altrettante idee di business riguardanti la tematica delle industrie culturali e creative.

Le idee di impresa progettate dagli studenti

YOUTHUB:RA: Riattivazione di un immobile non utilizzato in area Darsena per renderlo un ”HUB”, un centro multifunzionale che riesca a diventare importante non solo per i giovani, ma anche per la cittadinanza intera, legata alla sfera artistico-culturale. I potenziali clienti non sarebbero solo gli studenti universitari, ma giovani e meno giovani della città che possano così trovare un luogo confortevole dove potere decidere di intraprendere svariate attività.

DUDULAB: Esposizione museale volta all’informazione e alla sensibilizzazione della violazione dei diritti umani in tema di migrazione. Si vuole proporre un museo itinerante pensato per essere mobile e con un format facilmente riproducibile a seconda dello spazio espositivo. Mettendo al centro del percorso la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948 sarà creato un percorso labirintico.

L’ARTE AI PIEDI: La creazione di una linea di scarpe da ginnastica, comunemente chiamate sneakers, legate al binomio moda-arte, che possano essere calzate da bambini, donne e uomini di qualunque età. La scelta è dettata dal fatto che moda e arte sono tra i maggiori mezzi di comunicazione (e non solo) italiani più riconosciuti a livello internazionale (è ciò che ci distingue e ci caratterizza all’estero).

BENESSERE ANTICO: Il progetto offre un’esperienza culturale immersiva basata sul coinvolgimento cognitivo ed emotivo del target di riferimento; comprende una prima esperienza culturale tramite una visita guidata in aree archeologiche con complessi termali ed il trasferimento dei turisti in stabilimenti termali. Il pubblico verrà catapultato dai mediatori culturali, tramite allestimento ‘immersivo’ della spa, in epoca antica per godere delle pratiche di benessere che si svolgevano all’interno delle terme.

L’idea di impresa vincitrice è stata ‘L’arte ai piedi’ presentata da Bianca Barbagli. La presentazione dei progetti di impresa conclude un percorso formativo durato sei mesi. Nella prima fase del progetto, i gruppi hanno individuato l’idea di business da sviluppare. Successivamente i ragazzi hanno messo a punto un vero e proprio business plan per l’avvio della propria iniziativa imprenditoriale. Durante il percorso i ragazzi hanno beneficiato di incontri con imprenditori provenienti da imprese creative e beni culturali, e di incontri con esperti su tematiche quali project management, organizzazione aziendale, modalità operative dell’avvio di impresa, credito, fundraising, ecc. Hanno inoltre potuto usufruire di un tutoraggio pratico durante tutte le fasi di sviluppo del loro progetto. Anche Aster Area S3 del Tecnopolo di Ravenna e dalla Fondazione Eni Enrico Mattei, hanno collaborato alle attività di formazione. Come riconoscimento per l’impegno profuso, ai gruppi partecipanti è stato assegnato un voucher, messo a disposizione da Cna ed Ecipar Ravenna, di consulenza gratuita su percorsi formativi per neoimprese, adempimenti di avvio attività, credito e incentivi per la ricerca delle risorse e delle linee di credito, consulenza per lo sviluppo del business plan nella fase di start up.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Il titolare del negozio di via Corrado Ricci 'bloccato' in Cina: "Non usciamo di casa da un mese"

Torna su
RavennaToday è in caricamento