rotate-mobile
Cronaca

Soccorso dopo aver perso l'orientamento: "Sapevo di confidare sui Carabinieri"

Il 70enne ha confidato alla figlia di non aver affatto avuto paura poiché, nonostante la parziale amnesia, sapeva che poteva incondizionatamente contare sui Carabinieri

Lieto fine dopo un pomeriggio di preoccupazione. I Carabinieri della stazione di Lido Adriano hanno soccorso sabato un settantenne, che, in evidente stato di agitazione; ha riferito di essersi perso. Sofferente di vuoti di memoria, l'uomo è riuscito solo a raccontare che provenite da un’altra regione, che si trova a Ravenna da qualche giorno ospite della figlia, la quale ha da poco iniziato a lavorare in città. Non aveva con se documenti e cellulare.

I Carabinieri hanno iniziato a ricostruire la sua storia con i frammenti che l’uomo ricordava e, grazie alla capillare conoscenza del territorio, sono riusciti ad identificare la figlia. Quest'ultima, preoccupatissima, perché non vedeva il padre dalla mattina, stava per denunciarne la scomparsa quando la telefonata dei carabinieri l'ha rassicurata. Il 70enne ha confidato alla figlia di non aver affatto avuto paura poiché, nonostante la parziale amnesia, sapeva che poteva incondizionatamente contare sui Carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso dopo aver perso l'orientamento: "Sapevo di confidare sui Carabinieri"

RavennaToday è in caricamento