rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Centro / Piazza del Popolo

I soci della Cmc scendono in piazza: "Il Governo salvi l'attività della cooperativa e i suoi 3.800 lavoratori"

I manifestanti hanno anche incontrato il prefetto di Ravenna. Monti (Legacoop): "Abbiamo ribadito la necessità di un intervento pubblico, così come è stato fatto per altre imprese, per salvare la cooperativa e i suoi 3.800 lavoratori"

Lunedì mattina in piazza del Popolo a Ravenna si è svolta la manifestazione dei soci della Cooperativa Muratori & Cementisti – Cmc di Ravenna per chiedere che il Governo italiano si impegni per risolvere le criticità della cooperativa attraverso un intervento pubblico di carattere industriale. Un presidio nato per le preoccupazioni successive alle dimissioni del presidente del consiglio Mario Draghi e al timore che le trattative in corso per il futuro della Cmc si concludano prematuramente. Alla manifestazione hanno partecipato anche varie organizzazioni sindacali, il presidente di Legacoop Emilia-Romagna Giovanni Monti e il sindaco di Ravenna Michele de Pascale.

In piazza del Popolo la manifestazione dei soci della Cmc (foto Massimo Argnani)

I soci della Cmc auspicano un rapido superamento della attuale crisi di Governo "in modo da consentire la composizione finale delle trattative in corso e consentire così la salvaguardia e la prosecuzione delle attività produttive di una delle più grandi cooperative del settore delle costruzioni, presente sul mercato da oltre 121 anni. Una società che ancora oggi opera in Italia e all'estero, eseguendo un portafoglio lavori di 1 miliardo, coinvolgendo nei propri cantieri oltre 3800 lavoratori, generando un indotto di 15000 piccole e medie imprese".

“Al prefetto Castrese De Rosa, che ci ha ricevuto e ci ha assicurato il suo impegno, abbiamo ribadito la necessità di un intervento pubblico, così come è stato fatto per altre imprese, per salvare la cooperativa, i suoi 3.800 lavoratori, le 15.000 aziende dell’indotto e il suo grande know-how”, ha dichiarato il presidente di Legacoop Emilia-Romagna Monti al termine della manifestazione alla quale ha inviato il proprio sostegno anche Legacoop Nazionale con il presidente Mauro Lusetti e il presidente regionale di Legacoop produzione e servizi Alberto Armuzzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I soci della Cmc scendono in piazza: "Il Governo salvi l'attività della cooperativa e i suoi 3.800 lavoratori"

RavennaToday è in caricamento