rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Solidarietà nel mondo dello spettacolo: il teatro Alighieri accoglie la compagnia ucraina

La compagnia Circus-theatre elysium di Kiev porterà in scena “Alice in Wonderland”, grazie al quale gli artisti ucraini potranno restare al sicuro in Italia proseguendo la tournée

Anche Ravenna partecipa alla rete di solidarietà per accogliere la compagnia Circus-theatre elysium di Kiev con lo spettacolo “Alice in Wonderland”, grazie alla quale gli artisti ucraini potranno restare al sicuro in Italia proseguendo la tournée, iniziata proprio in corrispondenza dello scoppio della guerra. Lo spettacolo andrà in scena al teatro Alighieri sabato 2 aprile alle 20.30. Nei prossimi giorni verranno comunicate tutte le indicazioni per partecipare alla serata di solidarietà.

“Un piccolo gesto di solidarietà dal grande significato – dichiara il sindaco di Ravenna e presidente di Ravenna manifestazioni Michele de Pascale – prima di tutto perché consente concretamente di tenere al sicuro nel nostro paese questi giovani artisti, sorpresi dalla notizia guerra nel corso della tournée europea. In secondo luogo, aderendo alla rete di solidarietà che sta coinvolgendo tanti teatri italiani, attraverso la cultura e l’arte vogliamo mandare un forte messaggio di pace e dialogo e fratellanza tra i popoli”.

Alice in Wonderland è uno spettacolo per un pubblico di tutte le età, capace di raccontare l’onirico intrecciando molte discipline: teatro acrobatico, recitazione, danza. Alice, il Cappellaio Matto, il Coniglio, il Gatto del Cheshire e la Regina Nera, appariranno davanti al pubblico nella loro interpretazione circense, sullo sfondo di impressionanti scene 3D. La storia di Alice si arricchisce nella linea dell’amore – la ragazza si innamora del Principe Azzurro ed entrambi gli eroi devono superare ostacoli inimmaginabili.

Oltre all'Alighieri, anche il Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia ospiterà la compagnia ucraina. “Anche il sistema culturale dell’Emilia-Romagna fa la sua parte nell’esprimere concretamente solidarietà e aiuto all’Ucraina e al suo popolo- affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori-. Siamo orgogliosi che la Fondazione I Teatri e il Comune di Ravenna, e non è escluso se ne aggiungano di ulteriori, permettano alla nostra regione di essere vicina, con una azione concreta, alla compagnia di Kiev, dal direttore, Oleksandr Sakharov, a tutti gli artisti e i membri del Circus-Theatre Elysium. Metterli nelle condizioni di poter continuare a esibirsi significa essere loro accanto ed essere dalla parte di tutte le persone che in Ucraina in questi giorni stanno pagando le conseguenze di una guerra ingiustificata: tantissimi, soprattutto donne e bambini, stanno scappando da uno scenario drammatico e anche qui in Emilia-Romagna stiamo organizzando l’accoglienza per tutti i profughi che saremo chiamati ad accogliere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà nel mondo dello spettacolo: il teatro Alighieri accoglie la compagnia ucraina

RavennaToday è in caricamento