menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a rubare vestiti: "Siamo stati costretti dagli spiriti"

Sorpresi da un addetto alla sicurezza del centro, avevano cercato di minimizzare sostenendo di essere stati costretti a farlo spinti dalle “voci degli spiriti”.

Taccheggiatori nella rete dei Carabinieri del Radiomobile. Il ladri sono stati colti in azione martedì in un negozio del centro commerciale Esp. All’arrivo i militari hanno appurato che i due ragazzi di 19 e 20 anni di origine nigeriana, dopo aver danneggiato i sistemi antitaccheggio, si erano appropriati di capi d’abbigliamento oltrepassando le casse senza pagare. Sorpresi da un addetto alla sicurezza del centro, avevano cercato di minimizzare sostenendo di essere stati costretti a farlo spinti dalle “voci degli spiriti”.

Dopo la ricostruzione dei fatti, i due ladri, regolari sul territorio dello Stato e senza precedenti penali, sono stati dichiarati in stato di arresto per furto aggravato. Mercoledì, dopo una notte nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri, con la convalida del provvedimento e la richiesta di patteggiamento, il giudice per le indagini preliminari di Ravenna ha imposto a entrambi sei mesi di reclusione, pena sospesa, e una multa di 200 euro a testa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento