rotate-mobile
Cronaca

Sorpreso a masturbarsi in piazza davanti a famiglie e bambini: portato in carcere

L'uomo avrebbe potuto presentare istanza per una misura alternativa alla detenzione in carcere. Non avendolo fatto, è finito dietro le sbarre

E' stato portato in carcere dopo essere stato sorpreso a masturbarsi davanti a dei bambini. Mercoledì mattina i poliziotti del commissariato di Genova hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ravenna nei confronti di un 67enne. L'uomo, senza fissa dimora, ha a suo carico condanne per minaccia, atti osceni, falsa dichiarazione sull'identità personale e deve espiare una pena complessiva di un anno.

Lo scorso settembre il 67enne era stato sorpreso in pieno giorno a masturbarsi in piazza Savonarola, a Genova, davanti a famiglie con bambini e in quell'occasione, oltre alla denuncia per atti osceni in prossimità di minori, gli era stato notificato il provvedimento della Procura della Repubblica di Ravenna. Quest'ultimo avrebbe permesso all'uomo di ottenere una misura alternativa alla detenzione in carcere di un anno se avesse presentato un'istanza specifica per ottenerla e se avesse eletto domicilio in un'abitazione. In assenza di questi elementi, la Procura di Ravenna ha ora disposto la detenzione in carcere. Il 67enne è stato accompagnato presso il carcere di Marassi.

La notizia di Genovatoday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a masturbarsi in piazza davanti a famiglie e bambini: portato in carcere

RavennaToday è in caricamento