rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Dal controllo al maxi sequestro di coca ed eroina: presi due trafficanti

Le fasi che hanno portato all’arresto dei due trafficanti hanno preso il via in Zona Bassette

 E' di due arresti il bilancio di un'operazione antidroga svolta lunedì pomeriggio dagli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile di Ravenna. Si sono aperte le porte del carcere per due cittadini albanesi, entrambi residenti nel capoluogo bizantino, un 46enne ed un 34enne. Le fasi che hanno portato all’arresto dei due trafficanti hanno preso il via in Zona Bassette, dove un equipaggio della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, impiegato in servizio di controllo del territorio, si è insospettito per la presenza, in un luogo ambiguo, di una "Fiat Grande Punto" con una persona al posto di guida, mentre altre due si trovavano all’esterno del mezzo.

In considerazione della zona, dove spesso vengono consumati furti nelle aziende, e recentemente punto riferimento anche per lo spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti hanno deciso di controllare le persone appena individuate: un 46enne incensurato, in regola col permesso di soggiorno, un 34enne regolare, ma già noto alle forze dell'ordine, ed un clandestino tunisino di 40 anni, con precedenti in materia di sostanze stupefacenti. Alla vista del personale in divisa il terzetto ha manifestato un certo nervosismo.

Il 34enne è stato trovato con un involucro ricoperto di nastro isolante di colore blu, un ovulo ricoperto da cellophane nero, un telefono cellulare e la somma di 1500 euro. Con l’intervento di un secondo equipaggio della Sezione Volanti i tre stranieri sono stati portati in Questura, dove sono proseguiti i necessari approfondimenti e che hanno permesso di accertare la natura del contenuto dell’involucro rivestito di nastro isolante azzurro: 158 grammi di eroina, mentre in quello ricoperto di nastro di colore nero vi erano 12 grammi di cocaina.

Nell'airbag lato passeggero della "Punto" è stato ricavato un vano opportunamente nascosto dalla copertura di serie dell’Airbag stesso; un ulteriore modifica è stata rilevata sotto la scatola dello sterzo, dove era stato realizzato uno spazio occultato dalle plastiche del cruscotto. Sulla scorta di quanto sequestrato sulla persona, ed in seguito a quanto emerso dall’ispezione del veicolo, gli agenti delle Volanti hanno interessato anche il personale della sezione Antidroga della Squadra Mobile per estendere gli accertamenti nelle abitazioni dei due albanesi

In quella del 34enne è stata rinvenuta la somma 6500 euro in banconote di vario taglio occultata all’interno dell’armadio della sua camera da letto, una bilancina elettronica di precisione, nonché della documentazione manoscritta, occultata all’interno dell’orologio a parete appeso nella cucina, con cifre e nomi abbreviati, che gli investigatori ritengono di interesse per in quanto verosimilmente riconducibile all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

La perquisizione a casa del 46enne ha portato al sequestro di una pressa in metallo, rinvenuta sotto al letto matrimoniale, verosimilmente utilizzata per confezionare "panetti" di sostanza stupefacente compressa ed una macchina per il sottovuoto.  Nel garage gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato altri quantitativi di droga: 545 grammi di cocaina ed oltre un chilo e mezzo di eroina, oltre a sostanza da taglio del peso di 6,5 chilogrammi, due presse in metallo, materiale per il confezionamento, rotoli di nastro adesivo da pacchi e di nastro isolante (del tutto identico a quello utilizzato per confezionare l’involucro del peso di 158 grammi), e tre bilance elettroniche di precisione.

I due cittadini albanesi, difesi dall’avvocato Florinda Orlando, al termine delle perquisizioni ed all’esito positivo degli esami narcostest sulle sostanze rinvenute e sequestrate sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso, ed associati in carcere a disposizione del pubblico ministero Stefano Stargiotti. Il cittadino tunisino è stato invece indagato in stato di libertà per la sua clandestinità sul territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal controllo al maxi sequestro di coca ed eroina: presi due trafficanti

RavennaToday è in caricamento