Appuntamento al parcheggio: Carabinieri stanano pusher e cliente

Il fatto si è consumato martedì pomeriggio, nel parcheggio di via Metastasio, dove i due si erano dati appuntamento

Il suo nome è già presente nella banca dati delle forze dell'ordine. Un 27enne napoletano, residente a Lido Adriano, è stato arrestato dai Carabinieri dopo esser stato sorpreso spacciare della marijuana ad un torinese di 29 anni, residente ad Ozzano nell'Emilia. Il fatto si è consumato martedì pomeriggio, nel parcheggio di via Metastasio, dove i due si erano dati appuntamento. L'acquirente si è presentato in biciclette.

Quando i due si sono trovati sono state scambiate poche parole, prima che venisse ceduto l’involucro e che ognuno riprendesse la sua strada; è stato in quel momento che i militari di Lido Adriano sono passati all’azione, controllando l’acquirente, che su specifica domanda degli uomini dell'Arma ha consegnato un piccolo quantitativo di marijuana, sperando di uscirne indenne. Purtroppo per lui la perquisizione è stata approfondita e sono stati rinvenuti altri 10 grammi che aveva nei vestiti.

A quel punto era palese e certificato che lo scambio a cui i militari avevano assistito poco primo avesse come oggetto proprio la droga. Il pusher, subito intercettato, aveva nella tasca dei pantaloni  i 100 euro appena guadagnati dalla compravendita nella tasca dei pantaloni: la perquisizione è stata estesa anche al domicilio, dove sono stati rinvenuti altri 100 grammi di marijuana oltre a materiale per il confezionamento, bilancini di precisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trovata anche un'agenda con un elenco di nomi e delle cifre annotate di fianco, una sorta di libro mastro con le entrate garantite dall’attività illecita di spaccio. Il tutto è stato posto sotto sequestro in attesa che ne venga disposta la distruzione. L’arrestato, dopo essere stato condotto in Caserma e al termine degli accertamenti di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Giovedì mattina il giudice ha convalidato l’arresto, con l'imputato che ha richiesto i termini a difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento