rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Armando Diaz

"Al lavoro" nelle vie dello shopping: pusher sorpreso all'opera ed arrestato

A conferma dell'attività di spaccio, lo straniero è stato trovato in possesso di circa 350 euro in banconote da piccolo taglio laboriosamente piegate

Un altro spacciatore nella rete dei Carabinieri della Compagnia di Ravenna. Si tratta di un 37enne tunisino nullafacente, sorpreso "al lavoro" in via Diaz dai militari della stazione di via Alberoni, al comando del maresciallo Viannello, durante un'attività di controllo nelle aree del centro storico. L'extracomunitario è stato individuato lunedì pomeriggio, intorno alle 15, mentre stava contrattando con un giovane italiano. La reazione di quest’ultimo, che dopo aver afferrato un involucro dalle mani dal nordafricano, si è allontanato celermente ha fatto scattare l’intervento i militari.

Appena i Carabinieri si sono avvicinati ai due, l’italiano ha getttato a terra l'involucro contenente 2,5 grammi di eroina, per poi fuggire. L'extracomunitario, irregolare sul territorio dello stato, ha tentato di darsi alla fuga, ma dopo breve inseguimento a piedi è stato raggiunto e bloccato dai militari. A conferma dell’attività di spaccio, lo straniero è stato trovato in possesso di circa 350 euro in banconote da piccolo taglio laboriosamente piegate e perfettamente corrispondenti al costo della dose di stupefacente da strada.

L’attività dei militari è proseguita nel domicilio dello straniero, dove è stato accertato che lo stesso era in un subaffitto da un 50enne italiano, che ora risponderà del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il pusher, dopo gli accertamenti di rito, comparso martedì davanti al giudice per la convalida. Con la richiesta dei termini a difesa, all’uomo è stato imposto il divieto di ritorno nel comune di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Al lavoro" nelle vie dello shopping: pusher sorpreso all'opera ed arrestato

RavennaToday è in caricamento