Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Nessun corteo spontaneo, un sabato tranquillo a Ravenna

All'indomani della revoca della manifestazione dei cittadini tunisini organizzata per ricordare il connazionale di 27 anni, c'era comunque una certa preoccupazione per la formazione di cortei e iniziative spontanee

Un sabato di assoluta tranquillità a Ravenna. All’indomani della revoca della manifestazione dei cittadini tunisini organizzata per ricordare il connazionale di 27 anni morto durante la sparatoria di Pasqua in via Bassano del Grappa, c’era comunque una certa preoccupazione per la formazione di cortei iniziative spontanee. La Questura ha mantenuto in atto un adeguato e rinforzato servizio di prevenzione e controllo del territorio, con particolare riguardo al centro cittadino.

Tuttavia non si sono registrati momenti di tensione. Al presidio delle forze dell'ordine era presente anche il sindaco Fabrizio Matteucci. Si svolgerà invece lunedì sera, intorno alle 19.30 in piazza Baracca la manifestazione di Forza Nuova in segno di solidarietà all’Arma dei Carabinieri. L’ANPI, nel merito della manifestazione di Forza Nuova, ricorda in una nota "che persone assolutamente per bene come Lina Vacchi, il professor Montanari, don  Turci, Celso Strocchi, i 56 martiri furono solo alcune delle tante vittime proprio di quel nazifascismo che Forza Nuova ripropone nei simboli e negli slogan".

L’ANPI dichiara "che la legalità è un diritto per tutti e che le nostre Forze dell’Ordine hanno compiti importanti che assolvono con puntualità e Senso dello Stato; sostiene che Ravenna ha ancora come punto di eccellenza politico quella coesione sociale che vollero Boldrini, Zaccagnini, Guerrini e i tanti antifascisti resistenti; ritiene che la manifestazione di Forza Nuova sia assolutamente inopportuna e accrediti una forza politica di estrema destra che si rifà al fascismo, vietato dalla Costituzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun corteo spontaneo, un sabato tranquillo a Ravenna

RavennaToday è in caricamento