rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Castel Bolognese

Spintona un carabiniere per evitare di essere scoperto con la droga: arrestato

Una volta arrivati davanti al condominio, appena entrato nel portone ha dato una violenta spallata al carabiniere che lo teneva per il braccio

Un 44enne di Castel Bolognese, noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato domenica sera per detenzione illecita di stupefacenti e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Tutto è nato dal “classico” controllo stradale di un’autovettura lungo via Roma a Castel Bolognese, vicino la sede dell’ex ospedale. I carabinieri appena si sono avvicinati al conducente per chiedere i documenti, hanno avvertito nell’abitacolo il tipico odore di cannabis, quindi si sono insospettiti. Nell’auto viaggiava come passeggero il 44enne protagonista della vicenda, noto ai carabinieri di Castel Bolognese per i suoi trascorsi, pertanto hanno perquisito sia lui che il conducente.

Dalle tasche del 44enne è spuntato un 'pezzetto' di hashish del peso di poco superiore ai 5 grammi, mentre l’amico che guidava l’auto è risultato “pulito”. Sospettando che il 44enne potesse avere in casa altra droga, i militari dell’arma hanno deciso di procedere anche ad una perquisizione domiciliare del suo appartamento. Una volta arrivati davanti al condominio del fermato, quest’ultimo appena entrato nel portone ha dato una violenta spallata al carabiniere che lo teneva per il braccio e dopo un breve tira e molla è riuscito a chiuderlo fuori. Grazie a questo “diversivo” l’uomo è riuscito a raggiungere il suo appartamento ed ha lanciato da una delle finestre un involucro contenente 42 grammi di hashish, ma i militari dell’arma che erano rimasti di sotto lo hanno visto, quindi la droga è stata immediatamente recuperata. 

Di lì a poco alcuni condomini, sentito il trambusto, hanno aperto il portone ai carabinieri che poi sono riusciti ad entrare in casa del 44enne, dove hanno scovato nella lavatrice altri 10 grammi hashish. In tutto sono stati sequestrati al 44enne poco meno di 60 grammi di hashish, pertanto è stato arrestato per detenzione illecita di stupefacenti ma anche per resistenza e lesioni personali a pubblico ufficiale in quanto il carabiniere che aveva ricevuto lo spintone è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso di Faenza che gli hanno diagnosticato una contusione al polso.

Dopo aver trascorso la notte agli arresti domiciliari su disposizione del pubblico ministero Cristina d’Aniello, l’uomo lunedì mattina è stato portato in tribunale a Ravenna, davanti al giudice Federica Lipovscek  che ha convalidato l’arresto. Il 44enne, in udienza si è dichiarato pentito per la reazione nei confronti dei carabinieri ed ha ammesso le sue responsabilità in merito alla detenzione della droga, dichiarandosi un assuntore di stupefacenti a scopo terapeutico. Il processo è stato rinviato al 25 ottobre e l’uomo è stato rimesso in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spintona un carabiniere per evitare di essere scoperto con la droga: arrestato

RavennaToday è in caricamento