"Tornatene al tuo paese" e le sputa addosso: denunciato per ingiurie

La 51enne, è riuscita ad annotare il numero di targa e si è rivolta ai carabinieri del posto dove ha raccontato la sua versione dei fatti formalizzando una denuncia-querela

“La gente muore per colpa vostra. Tornatene al tuo paese”. Così un operaio faentino di 48 anni è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Faenza per ingiurie aggravate dalla finalità discriminatoria etnico-razziale. La vittima è una 51enne tunisina, che risiede in zona da parecchi anni. I fatti risalgono alla settimana scorta quando la donna, vestita con gli abiti tradizionali della Tunisia cioè il classico foulard che copre capelli e collo lasciando scoperto il viso, mentre si stava recando a scuola per andare a prendere i figli, si è accorta di essere seguita da un automobilista che la fissava procedendo a passo d’uomo.

Il conducente, parcheggiata l’auto, le è andato incontro con fare risoluto e, senza alcuna ragione l’ha offesa con epiteti molto coloriti. Quindi, con tono provocatorio, come riporta l'Arma dei Carabinieri, si è così rivolto: “La gente muore per colpa vostra, devi tornartene al tuo paese”, centrandola in viso con due sputi. L'uomo a quel punto prima di risalire sulla propria auto, ha sputato nuovamente in direzione della donna e poi è ripartito bruscamente rischiando anche di investirla. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La 51enne, è riuscita ad annotare il numero di targa e si è rivolta ai carabinieri del posto, dove ha raccontato la sua versione dei fatti formalizzando una denuncia-querela. I militari hanno effettuato le verifiche e sono risaliti al responsabile, che a quanto pare lui conosceva solo di vista. Successivamente convocato in caserma, il 48enne ha confermato il diverbio avuto con la donna senza rendere particolari spiegazioni. Della vicenda è stata informata la Procura di Ravenna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Investita mentre attraversa sulle strisce: donna in condizioni gravissime

  • Azienda in crisi e lavoratori a rischio, lo sfogo di una dipendente: "Ci hanno abbandonati"

  • Coronavirus, 53 nuovi casi nel ravennate: anziani positivi in casa di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento