Cronaca

Stabilimenti balneari colpiti dal Coronavirus: dalla banca finanziamenti agevolati

Tali finanziamenti, a condizioni e tassi vantaggiosi e senza costi di istruttoria, sono riservati a tutti coloro che attestino di aver subito danni in relazione all'emergenza indicata

La Cassa di Ravenna spa, per sostenere con immediatezza gli stabilimenti balneari e le imprese associate a Cooperativa Spiagge Ravenna - oltre 200 imprese balneari situate nella fascia litoranea compresa tra Casalborsetti e Lido di Savio - colpite dall’impatto economico causato dall’emergenza Coronavirus, ha messo a disposizione un primo plafond di due milioni di euro per finanziamenti agevolati agli stabilimenti balneari associati, atti a fronteggiare la negativa congiuntura economica. Tali finanziamenti, a condizioni e tassi vantaggiosi e senza costi di istruttoria, sono riservati a tutti coloro che attestino di aver subito danni in relazione all'emergenza indicata.

I finanziamenti possono essere erogati, per singolo beneficiario, fino a un massimo di 50.000 euro attraverso apertura di credito in conto corrente, della durata massima di 18 mesi; con finanziamenti chirografari della durata massima di 36 mesi e importo massimo per singolo beneficiario di 100.000 euro. Con questa iniziativa la Cassa di Ravenna intende dare un segnale di sostegno allo strategico settore turistico e alle sue imprese balneari, supportandole concretamente nelle gravissime difficoltà economiche generate dall’emergenza Covid-19.

Il presidente di Csr, Cooperativa Spiagge Ravenna, Maurizio Rustignoli, ha in merito dichiarato: "Accogliamo con grande soddisfazione il sostegno finanziario messo in campo dalla Cassa di Ravenna, un modo concreto e veloce per essere al fianco delle imprese balneari aderenti a Csr, una chiara dimostrazione di fiducia, molto importante in questo difficile momento, per le imprese balneari del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimenti balneari colpiti dal Coronavirus: dalla banca finanziamenti agevolati

RavennaToday è in caricamento