Stagione balneare ai nastri di partenza, le novità: "Nuove opportunità per i lidi"

"L'amministrazione comunale - spiega il sindaco Fabrizio Matteucci - ha deciso di continuare il proprio impegno per favorire tutte quelle iniziative di sano divertimento a corredo dell'attività balneare"

Stabilmenti balneari aperti fino all'una (dal lunedì al giovedì) e fino alle 24 da venerdì a domenica. Ma qualora venissero organizzati eventi in grado di incidere sui flussi turistici o sulla visibilità del territorio, potranno essere decise dal sindaco ulteriori deroghe. Scatterà dal 27 marzo, e sarà in vigore fino al primo novembre, la nuova ordinanza relativa agli spettacoli, ai trattenimenti danzanti e alle manifestazioni sportive negli stabilimenti balneari e che definisce le misure applicabili ad alcuni esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande che si trovano sull'arenile demaniale.

INCENTIVARE GLI EVENTI - "L'amministrazione comunale - spiega il sindaco Fabrizio Matteucci - ha deciso di continuare il proprio impegno per favorire tutte quelle iniziative di sano divertimento a corredo dell'attività balneare che concorrono a promuovere l'offerta turistica dei nostri lidi. La scommessa è che le opportunità  per le attività  in spiaggia aumentino nel complesso l'attrattività  dei nostri 9 splendidi lidi. Rispetto alle ordinanze degli scorsi anni, l'ordinanza 2016 che entrerà in vigore a partire dal week end di Pasqua, conferma l'impostazione impressa nel 2009, ma contiene alcune novità che ampliano le possibilità offerte ai gestori degli stabilimenti balneari di promuovere eventi all'interno della propria attività. Novità che tengono conto delle normative di recente introduzione, della scelta di offrire maggiori opportunità  nei giorni prefestivi e festivi nonché della possibilità di svolgere eventi capaci di attrarre turisti, proposte queste emerse nel dibattito cittadino delle ultime settimane. E'  confermata l'apertura degli stabilimenti balneari fino all'una (dal lunedì al giovedì) e fino alle 24 nelle serate di venerdì, sabato e domenica.

MANIFESTAZIONI - Per quanto riguarda i pubblici spettacoli o le manifestazioni sportive, potranno svolgersi, attraverso un'autorizzazione, non solo nelle serate di lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 20 all'1, ma da quest'anno anche nella serate di venerdì, sabato e domenica dalle 20 alle 24. I titolari degli stabilimenti balneari potranno chiedere ed ottenere l'autorizzazione per effettuare, settimanalmente feste danzanti svolte in forma organizzata nelle aree di pertinenza del loro stabilimento. Gli intrattenimenti potranno effettuarsi settimanalmente in tre serate da scegliersi: una nella gamma di giorni compresi fra il lunedì e il giovedì (dalle 20 all'una); una fra il venerdì e il sabato (dalle 20 con cessazione alle 24) e un trattenimento danzante nel tardo pomeriggio della domenica con inizio alle 18 (e non più dalle 18,30, ecco un' altra novità) e termine alle 21.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DEROGHE - Ma le novità principali riguardano il capitolo delle deroghe previste nell'ordinanza. Nelle giornate festive e prefestive di domenica 27 marzo, domenica 24 aprile, sabato 30 aprile, mercoledì 1 giugno, sabato 2 luglio, gli stabilimenti balneari potranno rimanere aperti fino all'una del giorno successivo. E sempre fino all'una, previa autorizzazione, potranno promuovere spettacoli musicali, manifestazioni sportive e feste danzanti. Nelle giornate di sabato 18 giugno (inizio estate), venerdì 1 luglio (Notte rosa), venerdì 22 e sabato 23 luglio (festa di Sant'Apollinare, mercoledì 10 agosto (notte di San Lorenzo), nonché nel ponte di ferragosto (sabato 13 domenica 14 e lunedì 15 agosto) tutti gli stabilimenti balneari potranno rimanere aperti fino alle 3 e si potranno anche in questo caso organizzare eventi musicali, sportivi o feste danzanti. Infine nel caso che, anche questa è una  novità, nel corso della stagione balneare venissero organizzati eventi di carattere pubblico in grado di incidere sui flussi turistici o sulla visibilità del nostro territorio, potranno essere decise dal Sindaco ulteriori deroghe. "Ho informato dei contenuti dell'ordinanza i rappresentanti delle associazioni di categoria e ho incontrato Maurizio Rustignoli, presidente della 'Cooperativa Spiagge Ravenna' , che mi ha espresso apprezzamento per le novità che ho introdotto nell'ordinanza 2016", conclude il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento