Mascherine "cucite" sulle t-shirt: una linea d'abbigliamento ispirata al lockdown

Una mascherina presente in ogni capo di abbigliamento proposto in questa startup e che può essere anche indossata in pochi secondi

In Romagna l’intraprendenza è di casa e la capacità di reinventarsi investendo su se stessi, tra fantasia e spirito imprenditoriale, è un modo d’essere riconosciuto in tutto il mondo. E come accade puntualmente nel settore turistico, dalla Romagna arrivano grandi idee e proposte capaci di trasformare un’esigenza in una grande opportunità. Il settore in questo caso è quello dell’abbigliamento e dello stile, un mercato sul quale punta Raffaele Ravaglia, imprenditore ravennate che proprio in queste ore ha lanciato una nuova linea di abbigliamento dal nome eloquente: "Lockdown Style".

Un’idea semplice, ma allo stesso tempo innovativa, proprio come sono spesso le intuizioni vincenti che arrivano da un territorio così ricco di intraprendenza come quello romagnolo. Uno stile nuovo e contestualizzato con le esigenze del momento che impongono, attraverso le normative in vigore, l’utilizzo della mascherina per contribuire alla lotta contro la diffusione del Covid-19. Una mascherina che non solo è presente in ogni capo di abbigliamento proposto in questa startup, ma può essere anche indossata in pochi secondi e che, essendo parte integrante dell’indumento, risulta sempre a portata di mano.

lockdownstyle-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo periodo nel quale tutti, con difficoltà e prospettive diverse, stiamo cercando di ripartire – spiega lo stesso imprenditore – ho pensato ad un prodotto che deve nascere in Italia e avere radici forti proprio nel nostro territorio. La qualità è fondamentale e, se vogliamo tutti contribuire alla ripartenza, non possiamo prescindere dall’utilizzo di manifattura prodotta nei nostri confini. Per questo viene utilizzato solamente cotone naturale e lavabile, in maniera tale da garantire anche la giusta attenzione all’ambiente. Insomma, un prodotto italiano con tutte le caratteristiche di eccellenza del nostro paese". Un’idea, dunque, lanciata in corsa durante un’estate che sarà probabilmente ricordata come la più bizzarra nella storia, con il suo carico di ricordi e nello stesso tempo di speranze per il futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • La giovane che sfida la crisi per realizzare il suo sogno: aprire un forno-cioccolateria

  • Mucche picchiate con bastoni e chiavi inglesi: per l'allevatore 120 ore di lavori di pubblica utilità

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • I ladri distruggono il bar e fanno razzia di sigarette e gratta e vinci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento