Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Stazioni ferroviarie a rischio manifestanti contro il Green Pass: scalo presidiato

Per precauzione uno schieramento di Polizia, Carabinieri, Polizia locale e Guardia di Finanza ha presidiato anche lo scalo ferroviario ravennate, dove non si sono registrati disagi

Foto Massimo Argnani

Ci sono anche la stazione di Bologna e quelle romagnole di Forlì, Cesena e Rimini tra i 54 scali a rischio blocco per le manifestazioni indette dai cosiddetti ''no Green Pass''. L'intenzione sarebbe quella di bloccare i treni a partire dalle 15 del pomeriggio di mercoledì fino a sera, come si legge in un volantino circolato nei giorni scorsi su Telegram del "Popolo autogestito pacifico". Per precauzione uno schieramento di Polizia, Carabinieri, Polizia locale e Guardia di Finanza ha presidiato anche lo scalo ferroviario ravennate, dove non si sono registrati disagi.

La nuova protesta scatta proprio nel giorno cui entra in vigore l'obbligo del Green Pass per usare i treni (a lunga percorrenza) e segue i diversi cortei e sit in dei giorni scorsi. Il Green Pass sarà obbligatorio per studenti universitari e docenti e per accedere a treni, aerei e navi. Non vi sarà l'obbligo del certificato verde per bus e metro e per gli studenti minorenni.

Foto Massimo Argnani

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazioni ferroviarie a rischio manifestanti contro il Green Pass: scalo presidiato

RavennaToday è in caricamento