menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Steward dell'ospedale pagati meno di 5 euro l'ora": la denuncia

"Stiamo parlando di donne e di uomini, spesso giovani e spesso alla prima esperienza lavorativa, che durante questa pandemia, al fianco di operatori sanitari, stanno combattendo la diffusione del virus"

"Sulle condizioni salariali riservate agli steward che lavorano nelle strutture sanitarie dell’Ausl Romagna pieno sostegno alla mobilitazione sindacale, ma la politica non può restare indifferente". A dichiararlo sono i rappresentanti di Articolo uno e Sinistra per Ravenna, che spiegano: "Siamo la regione che ha varato il “patto per il lavoro”, la Regione che ha saputo valorizzare coesione e comunità di fronte alla crisi, garantire il mantenimento del patto sociale anche in momenti davvero durissimi e drammatici. Come già esposto dalla neosegretaria generale della Cgil di Ravenna, alla quale cogliamo l’occasione per fare gli auguri di buon lavoro, ribadiamo un concetto molto semplice: si scelgano gli strumenti giuridici e contrattuali possibili e più adatti, ma non ci sia peggioramento delle condizioni di lavoro soprattutto in questo campo e su contratti dove il punto di partenza è già inferiore ai 6,5 euro all'ora".

"Purtroppo, nell’ambito degli appalti si può annidare lo sfruttamento anche nel rispetto delle norme, ed è una nostra scelta politica quella di monitorare questi fenomeni che precarizzano ulteriormente in durata, retribuzione, intermediazione e diritti legati ai contratti - continuano - Chiediamo all’azienda e al sindaco di tenere alta l’attenzione e rimediare agli esiti per scongiurare l’abbassamento a meno di 5 euro lordi all’ora previsto dal nuovo appalto. Stiamo parlando di donne e di uomini, spesso giovani e spesso alla prima esperienza lavorativa, che durante questa pandemia, al fianco di operatori sanitari, stanno combattendo la diffusione del virus. Appartengono al nutrito gruppo di lavoratori non direttamente assunti dall’Ausl al pari di barellieri, addetti alle pulizie, facchini, autisti che insieme al personale medico, infermieristico e oss rendono possibile il corretto funzionamento della sanità pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento