menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Stiamo vigili", gli agenti della Municipale "a lezione" di demenza senile

Gli operatori di Polizia Municipale, lavorando quotidianamente sul territorio, possono entrare in contatto con persone affette da demenza che a causa della perdita di orientamento si sono perse

Si è svolto giovedì mattina, nella Sala Conferenze del Centro medicina e prevenzione in via Fiume Abbandonato, un corso di formazione rivolto agli operatori di Polizia municipale  denominato "Stiamo vigili", che ha affrontato i temi del deterioramento cognitivo e delle demenze nelle persone anziane e, in particolare, gli aspetti legati all’approccio relazionale degli operatori nei confronti di tale tipologia di pazienti.

L'Alzheimer colpisce 4500 persone in provincia: "Apriremo una nuova residenza per anziani"

Il corso è stato progettato pensando al ruolo strategico degli operatori di Polizia Municipale, che, lavorando quotidianamente sul territorio, possono entrare in contatto con persone affette da demenza che a causa della  perdita di orientamento e di altre capacità cognitive, si sono perse e si trovano a vagare senza una meta precisa, anche in un possibile stato confusionale e di forte agitazione emotiva, o i cui comportamenti possono venire interpretati come una minaccia per altre persone. Il corso  si inserisce all'interno di un progetto di collaborazione tra Amministrazione Comunale (Assessorato ai Servizi Sociali), Azienda Usl della Romagna, Associazione Alzheimer Ravenna; ha aperto il lavori l’assessore ai servizi sociali Valentina Morigi, che ha accolto i numerosi partecipanti spiegando loro quali fossero gli obiettivi prefissati. Nel corso della mattinata è intervenuto anche il Comandante della Polizia Municipale di Ravenna, Andrea Giacomini, per salutare i presenti e rimarcare l'importanza dell'iniziativa.

“Secondo  gli ultimi dati pubblicati, - ha dichiarato l’assessore Morigi - in Emilia Romagna si registrano circa 70mila casi di demenza e il trend, legato all’invecchiamento progressivo della popolazione anziana, è destinato a crescere. Nella Provincia di Ravenna, sono 11.400 i casi di demenza diagnosticati. Data l’incidenza in aumento di tali patologie sulla popolazione anziana, diventa sempre più importante agire sulla comunità locale in modo da creare reti e relazioni positive in grado di accogliere, supportare ed orientare gli utenti dei servizi e delle loro famiglie e proprio in tale contesto si inserisce appieno il ruolo degli operatori di Polizia Municipale, quale “antenna” sul territorio in grado di indirizzare gli utenti e  le loro famiglie ai percorsi sociali e sanitari più appropriati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento