Strade danneggiate dal maltempo: in arrivo risorse per i Comuni montani

"Apriamo nuovi cantieri per la viabilità della nostra montagna", afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini

Ripristino di strade, ricostruzione e messa in sicurezza di ponti e passerelle, consolidamento di versanti interessati da frane, lavori di risistemazione dell’assetto idrogeologico del territorio. Sono 70 gli interventi urgenti per riparare i danni alla viabilità e alla circolazione stradale causati dagli episodi di maltempo che hanno colpito le aree collinari e montane del territorio regionale nel triennio 2017-2019. I progetti, per un importo complessivo di 5 milioni di euro, riguardano oltre 50 comuni delle otto province appenniniche dell’Emilia-Romagna e saranno realizzati grazie ad uno stanziamento aggiuntivo messo a disposizione dell’Agenzia regionale di Protezione civile nell’ambito della manovra di assestamento del bilancio regionale triennale 2019-2021.

"Apriamo nuovi cantieri per la viabilità della nostra montagna - afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini - Da inizio legislatura abbiamo attivato quasi un miliardo di euro per vivere e rilanciare l’Appennino in un’ottica di sviluppo sostenibile in aree fondamentali per l’intera Emilia-Romagna. Con queste nuove risorse interveniamo non solo sulla mobilità dei cittadini, ma investiamo anche sulla loro sicurezza, consapevoli del fatto che i territori montani svolgono un ruolo chiave contro il dissesto idrogeologico e la sfida al cambiamento climatico. Grazie al lavoro di squadra con i Comuni e i sindaci, recuperiamo i danni del maltempo degli ultimi anni e finalmente i cittadini avranno meno disagi nei loro spostamenti quotidiani".

"La Regione si conferma al fianco delle comunità dell'Appennino, messe duramente alla prova dalle ondate di maltempo che si sono susseguite negli ultimi anni - sottolinea l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo - Lo stanziamento straordinario di 5 milioni destinati a migliorare e ripristinare la viabilità di montagna aggiunge un ulteriore e fondamentale tassello al grande investimento di 220 milioni già realizzato nel corso del mandato e che ha finanziato oltre 2.700 cantieri per la sicurezza di questa parte del territorio”.    

Nel ravennate vengono finanziati 8 interventi per complessivi 375.000 euro. In particolare, a Casola Valsenio vanno 60.000 euro per l’intervento di ripristino del transito stradale di via Cortine (Rio Cestina), 55.000 per la ricostruzione della banchina in via della Cestina, località Cà di Zabatto, 40.000 per il ripristino del transito in condizioni di sicurezza in via Sintria, località Campoloro, e ulteriori 30.000 per la messa in sicurezza della strada comunale via Soglia in corrispondenza della “Curva Benelli”. A Riolo Terme per il ripristino dell’assetto idrogeologico della via Rio Vecchio sono destinati 75.000 euro e ulteriori 20.000 per analogo intervento su via Bertozzi. Infine, a Brisighella l’impegno è di 50.000 euro e di ulteriori 45.000 per opere di sostegno e regimazione acque in zona via Montecchio e per lavori di sistemazione della scarpata a monte di Via Valpiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento