Bruciato lo striscione per Giulio Regeni a Ferrara, l'idea dell'artista ravennate: "Stendiamone uno sul Duomo"

Lo stesso striscione era finito al centro delle cronache già nel giugno scorso, quando era stato parzialmente coperto da una bandiera della Lega durante i festeggiamenti per l'elezione di Alan Fabbri

A dicembre dell'anno scorso ha inaugurato in Municipio il mosaico dedicato a Giulio Regeni e realizzato da Anna Agati su un disegno del ravennate Gianluca Costantini. "Sono un artista, e credo profondamente che l’arte sia in prima linea quando si tratti di battaglie etiche e morali. L’arte può creare connessioni per capire meglio il mondo in cui viviamo”, aveva spiegato in quell'occasione Costantini.

Oggi, a quasi un anno di distanza, all'artista è venuta in mente un'idea per un'altra creazione. Tutto è partito da una visita a Ferrara dove, a fine ottobre, lo striscione di Amnesty International per chiedere verità sulla morte del ricercatore italiano - lo stesso appeso anche sul balcone di Palazzo Merlato - ha subìto un atto vandalico: qualcuno, infatti, ha tentato di dargli fuoco. Dopodichè lo striscione è stato rimosso per poter essere sistemato. Lo stesso striscione era finito al centro delle cronache già nel giugno scorso, quando era stato parzialmente coperto da una bandiera della Lega durante i festeggiamenti per l'elezione di Alan Fabbri, primo sindaco del centrodestra del dopoguerra nella città estense.

"Lo striscione appeso sullo scalone del Municipio di Ferrara è stato prima coperto, poi bruciato - spiega Costantini - L'altro giorno, mentre camminavo per Ferrara, mi sono sentito molto triste non vedendolo lì dove era sempre stato. Poi sono arrivato davanti alla Cattedrale e ho visto che è in restauro". Da lì l'idea, realizzata poi tramite un'immagine al computer: stendere uno striscione sulla facciata del Duomo in restauro. "Ecco la mia idea, magari la curia la prenderà in considerazione - spiega l'artista - Si potrebbe anche fare un crowdfunding".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento