rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Sulle orme del sommo poeta: ecco la guida “La Ravenna di Dante”

Una guida per turisti e ravennati che fa riscoprire le vicende della città con l’occhio attento del Poeta. Il sindaco De Pascale: “Forse non si può dire di aver incontrato davvero Dante senza essere stati a Ravenna”

Con l’intervento dell’Assessore alla Cultura Fabio Sbaraglia è stata presentata giovedì la guida “La Ravenna di Dante” edita da SBC edizioni e a cura del centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali e di Dante in rete. Sbaraglia nel ricordare gli eventi di questo 2021 per il 700enario della morte del Sommo Poeta ha sottolineato come il percorso proseguirà anche nel 2022 e negli anni successivi per rafforzare sempre più il legame tra Dante e la nostra città, coinvolgendo più istituzioni a cominciare dall’Università.

Un mirabile percorso tra arte, storia e letteratura. Questo è “La Ravenna di Dante”. Riccamente illustrata, testi in italiano e in inglese, la guida, che si apre con una suggestiva immagine del Presidente della Repubblica Mattarella nella tomba di Dante per l’inaugurazione del settecentenario dantesco, racconta mirabilmente la Ravenna del Sommo Poeta di cui offre l’immagine di una presenza viva e reale che i secoli non hanno mai cancellato.

“Forse non si può dire di aver incontrato davvero Dante senza essere stati a Ravenna”, scrive il Sindaco Michele de Pascale nell’introduzione. “E non solo perché qui è presente l’unica testimonianza materiale che la storia ha lasciato del Poeta, ma anche perché egli ha ricevuto a Ravenna l’ultimo rifugio, ha riunito la sua famiglia e ha concluso il Paradiso ispirato dai meravigliosi mosaici bizantini, gli stessi che oggi si possono ancora ammirare nelle nostre basiliche paleocristiane”.

“Questa Guida è in piena sintonia con l’opera di Padre Severino Ragazzini che ha fondato il Centro Dantesco nel 1965, con l’intento di accostare al poeta e al suo mondo il più largo pubblico in Italia e all’estero - scrive Padre Ivo Laurentini, Direttore del Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali - Padre Ragazzini esprimeva così il suo proposito: Accanto alla tomba di Dante, che mette a contatto con Dante morto, volevo creare un centro dantesco che mettesse a contatto con Dante vivo. E un Dante vivo è certamente quello che ci consegna il presente lavoro, rivelandolo nei luoghi che ci parlano di lui e che sono stati arricchiti dalla sua testimonianza”.

“Monumenti, mosaici e basiliche – spiega Brunello Cavalli, editore de La Ravenna di Dante - che questa Guida fa riscoprire con l’occhio attento del Poeta, guidando il turista, ma anche il ravennate curioso di approfondire le vicende della sua città, in un percorso che dalle atmosfere dell’epoca dantesca ci conduce fino ai giorni nostri”.

fdb77835-1919-4dea-a590-528c8e826a5b-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle orme del sommo poeta: ecco la guida “La Ravenna di Dante”

RavennaToday è in caricamento