Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Tanti nuovi donatori Avis: nel 2019 oltre 4700 donazioni a Faenza

Si è chiuso un 2019 ricco di soddisfazioni per l’Avis Comunale di Faenza, che ha raggiunto i diversi obiettivi che si era prefissata all’inizio dell’anno

Tanti nuovi donatori, diversi traguardi raggiunti e una nuova sede che è entrata nel vivo con eventi e attività. Si è chiuso un 2019 ricco di soddisfazioni per l’Avis Comunale di Faenza, che ha raggiunto i diversi obiettivi che si era prefissata all’inizio dell’anno.

Analizzando i dati degli ultimi dodici mesi spiccano, in particolare, i 309 nuovi donatori (ben 39 in più rispetto l’anno precedente, +14,4%) che hanno deciso di far parte della grande famiglia Avis attraverso un gesto concreto a favore della comunità e della vita. Grazie ai 2588 donatori è stato così possibile tagliare il traguardo delle donazioni di sangue previsto a inizio anno (in tutto nel 2019 sono state effettuate 3.627 donazioni, con una media di 10 donazioni al giorno) così come per quanto riguarda le donazioni di plasma (1.082). I dati sono stati divulgati nel corso dell’evento che tradizionalmente apre l’anno dell’Avis, ossia la Festa della Befana, che si è svolta il 6 gennaio scorso e che è stata ospitata nella nuova sede dell’Avis (all’interno del rinnovato Pronto Soccorso; viale Stradone, 6) accogliendo centinaia di bambini e famiglie. Dotata di una moderna sala conferenze da cinquanta posti, un ufficio di presidenza, un ufficio dei consiglieri e due magazzini, la nuova sede è la location ideale per ospitare i diversi eventi – da quelli istituzionali a quelli conviviali - che l’Associazione organizzerà nel corso dell’anno.

"Chiudiamo questo 2019 in maniera assolutamente positiva – afferma il Presidente dell’Avis Comunale di Faenza, Angelo Mazzotti – e il dato che ci regala più soddisfazioni è quello dei nuovi donatori, che testimonia una crescita sul nostro territorio nient’affatto scontata. Solo grazie a nuovi donatori è possibile crescere e superare le difficoltà che sta portando il dato demografico dell’invecchiamento della popolazione. Siamo contenti di questi traguardi e del fatto che l’Avis Comunale di Faenza abbia dato il proprio contributo nel contesto Provinciale".

A seguito dei risultati ottenuti, Avis Faenza si pone ora nuovi obiettivi per alzare ulteriormente l’asticella. Proseguiranno infatti le attività di divulgazione all’interno delle scuole e delle aziende del territorio, attraverso progetti specifici come “Rete Avis Lavoro” e “Avis e scuola”. E il 2020 si prospetta un anno speciale per tutta l’Associazione, anche perché sarà l’Italia che ospiterà le manifestazioni ufficiali della Giornata Mondiale del Donatore: "Si tratta di un evento che ci riempie di orgoglio – commenta Mazzotti – Questo appuntamento mondiale è in programma il prossimo 14 giugno e anche l’Avis Faenza risponderà presente nel cercare di evidenziare il valore della donazione gratuita, periodica e anonima".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanti nuovi donatori Avis: nel 2019 oltre 4700 donazioni a Faenza

RavennaToday è in caricamento