menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tasi e Imu, il Comune posticipa i pagamenti per i faentini colpiti dall’alluvione

“L’Amministrazione comunale continuerà inoltre a impegnarsi concretamente su tutti i fronti – spiega il sindaco – per sostenere le richieste di rimborso dei danni subiti da privati e imprese agricole”.

E’ stato posticipato il pagamento della prima rata di Tasi e Imu - in scadenza lunedì prossimo - per i faentini colpiti dall’alluvione del 31 maggio scorso. La Giunta municipale ha infatti approvato ieri una delibera che proroga al 16 dicembre il pagamento di Tasi e Imu per i residenti nel territorio faentino che hanno subito danni nella recente alluvione. La delibera, di immediata eseguibilità, prevede che i contribuenti colpiti dai recenti eventi calamitosi possano procedere al versamento dell’Imu e della Tasi entro la scadenza del 16 dicembre 2014 senza che vengano loro applicate sanzioni e interessi.

“Con questo provvedimento” – sottolinea il sindaco Giovanni Malpezzi - ”veniamo incontro alle richieste di alcuni cittadini delle aree colpite dall’alluvione, anche se siamo pienamente coscienti che si tratta solo di una piccola agevolazione per far fronte a una scadenza di pagamento molto ravvicinata nel tempo”. “L’Amministrazione comunale continuerà inoltre a impegnarsi concretamente su tutti i fronti – conclude il sindaco – per sostenere le richieste di rimborso dei danni subiti da privati e imprese agricole”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento