rotate-mobile
Cronaca Cervia

Nubifragi a go go: allagamenti a Cervia e Faenza. Anche una tromba marina

Un autentico muro d'acqua, che al mattino ha interessato il settore centro-occidentale della regione. La perturbazione è quindi scivolata verso sud, interessando prima il Faentino e quindi il litorale

Non ha risparmiato nemmeno il ravennate la violenta ondata di maltempo che si è abbattuta dal primo pomeriggio di giovedì sul Forlivese, Cesenate e Riminese. L'area più colpita dall'acquazzone è stata quella del cervese: a Cervia, secondo quanto riportato dai dati della rete di monitoraggio AsMer, sono caduti oltre 40 millimetri di pioggia, con un'intensità massima di 268 millimetri all'ora. In altre zone della località balneare il nubifragio ha colpito con un'intensità di 640 millimetri all'ora.

Le reti fognare non sono riuscite ad assorbire l'abbondante precipitazione, allagando diverse strade ed abitazioni. Il personale del 115 di Ravenna ha operato con le idrovere per togliere l'acqua da garage e scantinati. Un autentico muro d'acqua, che al mattino ha interessato il settore centro-occidentale della regione. La perturbazione è quindi scivolata verso sud, interessando prima il Faentino e quindi il litorale. Nel capoluogo manfredo i pluviometri hanno misurato tra i 25 ed i 30 millimetri di precipitazione.

I Vigili del Fuoco sono stati impegnati in una serie di interventi per allagamenti in zona Celle, già colpita circa un mese fa da un violento temporale, con i piani inferiori delle case alle prese con diversi centimetri d'acqua. Altri simili interventi anche a Villanova di Bagnacavallo, Boncellino e Traversara.  Marina di Ravenna, invece, è stata sfiorata da una tromba d'aria. Su avviso della Capitaneria di porto i bagnini hanno raccolto i lettini dalla spiaggia per motivi di sicurezza. Si è sviluppata una tromba marina, che si è spento in mare aperto.  All'origine di questa forte ondata di maltempo un minimo depressionario a ridosso del Mar Ligure, alimentato da aria fredda in quota, che sta pilotando corpi nuvolosi instabili sul centro nord-italia.

Nelle prossime ore insisterà l'instabilità atmosferica: per venerdì il servizio meteorologico dell'Arpa prevede "cielo irregolarmente nuvoloso con precipitazioni sparse, localmente a carattere di rovescio, più probabili durante le ore pomeridiane. Esaurimento dei fenomeni in serata con schiarite diffuse". Per sabato sono attese "condizioni di cielo poco nuvoloso con locale sviluppo di nubi cumuliformi nelle ore più calde; scarsa probabilità di locali e isolati rovesci lungo i rilievi e a ridosso del Po nel pomeriggio. Ampi rasserenamenti in serata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragi a go go: allagamenti a Cervia e Faenza. Anche una tromba marina

RavennaToday è in caricamento