Chicchi di grandine grandi come noci: ecco cosa ha innescato i violenti temporali

L'esperto chiarisce la genesi del fronte temporalesco che nella tarda mattinata di venerdì ha attraversato la Romagna

Un'altra violenta grandinata si è abbattuta sul ravennate. I comprensori più colpiti risultano quelli di Lugo, Bagnacavallo, Cotignola, Russi, San Pietro in Vincoli e Ravenna (specie la zona a sud). Qui, spiega il tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo Pierluigi Randi, "i chicchi hanno raggiunto le dimensioni delle noci". L'esperto chiarisce la genesi del fronte temporalesco che nella tarda mattinata di venerdì ha attraversato la Romagna: "In corrispondenza all’avvicinarsi di una saccatura in quota proveniente dalla Francia, con presenza di aria fredda e flussi divergenti, si è avuta nei bassi strati una convergenza di venti al suolo da est-sud-est molto umidi in rientro dall’Adriatico, da sud-ovest più secchi in discesa dall’Appennino, e da nord-ovest che delimitavano l’arrivo dell’aria fredda dall’Emilia".

Prosegue Randi: "Quando l’aria in quota diventa fredda e secca con moto divergente, e al suolo è inizialmente caldo-umida e convergente, le condizioni diventano idonee all’innesco di temporali anche intensi. Pertanto, è stata favorita la formazione di sistemi temporaleschi man mano che l’aria fredda progrediva verso est, In particolare un esteso sistema del tipo multicellulare lineare (Qlcs) si è portato dall’Emilia verso la Romagna; in questi sistemi convivono molte celle temporalesche simultaneamente, e se ne sviluppano di nuove in continuazione prelevando l’aria calda e umida pre-esistente nei bassi strati. In tal modo possono percorrere molti chilometri (anche centinaia)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiarisce il tecnico meteorologoco: "Di solito causano intensi rovesci di pioggia, anche se non di lunga durata; grandinate anche severe, e forti raffiche di vento (downburst). Infatti esse hanno superato i 70-80 km/h in diverse zone del ravennate e del forlivese, causando qualche danno; inoltre grandinate anche intense hanno colpito il ravennate fino al confine col forlivese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento