Cronaca

Tenta di investire i Carabinieri con l'auto rubata: in manette

Pomeriggio movimentato quello di venerdì nei pressi del casello dell’Autostrada A14, dove i militari dell’Arma di Faenza hanno notato una Suzuki di colore nero sospetta e hanno deciso di fermarla

Immagine di repertorio

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto un 29enne moldavo, residente a Faenza, per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Pomeriggio movimentato quello di venerdì nei pressi del casello dell’Autostrada A14, dove i militari dell’Arma di Faenza hanno notato una Suzuki di colore nero sospetta e hanno deciso di fermarla.

Gli uomini dell’Arma si sono posti con il loro mezzo di servizio davanti all’auto sospetta per bloccagli la strada: ma, appena scesi dal loro mezzo, il sospettato ha ingranato la retromarcia tentando di investirli, non riuscendo nell’intento grazie alla prontezza di riflessi dei militari che sono riusciti prima a schivare l’auto, poi ad aprire lo sportello lato guida bloccandolo, dopo aver staccato la chiave di avvio dal quadro comandi. Anche all’interno del veicolo il 29enne ha opposto un'accesa resistenza, tentando di colpire i Carabinieri per darsi alla fuga, ma è stato definitivamente bloccato e ammanettato grazie all’ausilio di una seconda pattuglia dell’Arma giunta sul posto.

Accompagnato in caserma, dopo i primi accertamenti è emerso che il 29enne stava viaggiando a bordo di un auto rubata a Bologna, a cui erano state apposte delle targhe anch’esse rubate. Al termine delle formalità di rito, lo straniero è stato arrestato per resistenza e tentate lesioni a Pubblico Ufficiale e ricettazione. L’arresto è stato avallato dal Pubblico Ministero e il 29enne, stante la gravità dei fatti contestati, è stato condotto presso il carcere di Ravenna a disposizione dell’Autorità giudiziaria per la convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di investire i Carabinieri con l'auto rubata: in manette

RavennaToday è in caricamento