rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Madonna dell'albero / Via del Pino

Tenta la truffa dello specchietto e fugge a folle velocità per le vie di Ravenna

La donna, mentre percorreva la strada in corrispondenza di un incrocio, è stata colpita allo specchietto retrovisore esterno dell’auto da un individuo che si era sporto dalla propria auto in sosta

Martedì mattina alcuni agenti della Polizia di Stato hanno fermato un giovane italiano, D.G.G. 25enne bolognese, che aveva tentato pochi istanti prima la classica “truffa dello specchietto” nei confronti di una signora ravennate che viaggiava a bordo della propria auto in via 56 Martiri. 

IL FATTO - La donna, mentre percorreva la strada  in corrispondenza di un incrocio, è stata colpita allo specchietto retrovisore esterno dell’auto da un individuo che si era sporto dalla propria auto in sosta. Resasi conto che si trattava di un tentativo di truffa non si è fermata ed ha chiamato al telefono la Polizia, dando preziose indicazioni sulla persona e sulla autovettura del malintenzionato.

L’INSEGUIMENTO - Sul posto sono accorse le volanti del 113 che hanno individuato immediatamente l’autovettura con a bordo il giovane bolognese, il quale si è dato alla fuga a tutta velocità nelle strade interne del quartiere Ponte Nuovo. In via del Pino l’inutile tentativo di disfarsi del “corpo del reato”  ovvero lo strumento con cui colpiva le autovetture sullo specchietto: un rotolo di giornali legato saldamente con un cordino.

IL FERMO - Poche centinaia di metri dopo gli agenti  delle volanti sono riusciti a sbarrargli la strada nelle due direzioni bloccando la fuga. D.D.G. nonostante la giovane età risulta autore di numerosi reati essendo stato più volte indagato ed arrestato anche per fatti analoghi. Denunciato per tentata truffa il Questore ha emesso nei suoi confronti il divieto di ritorno nel Comune di Ravenna per i prossimi tre anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la truffa dello specchietto e fugge a folle velocità per le vie di Ravenna

RavennaToday è in caricamento