menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfregia il rivale con un coltello dopo una lite con scazzottata: arrestato per tentato omicidio

L'immediato intervento dei Carabinieri ha scongiurato conseguenze peggiori. L’aggressore ha tentato di nascondere l’arma in una fioriera e fuggire, venendo immediatamente bloccato

Prima la scazzottata. Quindi ha aggredito il rivale con coltello da pescatore. Il responsabile del sanguinoso episodio, un marocchino di 41 anni, è stato arrestato dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia e Milano Marittima con l'accusa di tentato omicidio. L'episodio si è consumato nel tardo pomeriggio di lunedì, in via Nazario Sauro. L'extracomunitario, pescatore di professione, stava passeggiando quando ha individuato su una panchina un tunisino di 30 anni, operaio stagionale.

Forse per passati rancori, ma su questo aspetto sono in corso le indagini dell'Arma, lo ha aggredito verbalmente. Dopo gli insulti sono volati un paio di cazzotti reciproci, tanto che alcune delle numerose persone presenti si sono frapposto tra i due, riuscendo ad allontanare il 41enne, che se ne è andato a piedi. Contemporaneamente qualcuno ha allertato il 112.

Dopo nemmeno 5 minuti il marocchino è ritornato dal tunisino armato di un affilato coltello da pescatore. Dopo avere più volte tentato di colpirlo, è riuscito ad attingere alla base collo ed al deltoide, procurandogli due sfregi di una ventina di centimetri ciascuno, facendolo cadere a terra. Dopodichè avrebbe cercato di finirlo con un terzo fendente al fianco.

L'immediato intervento dei Carabinieri ha scongiurato conseguenze peggiori. L’aggressore ha tentato di nascondere l’arma in una fioriera e fuggire, venendo immediatamente bloccato. La vittima ha riportato lesioni (al momento) giudicate guaribili in 20 giorni. L’aggressore si trova in carcere con l'accusa di tentato omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento