Terremoto, centinaia di animali vagano tra le macerie: interviene l'Enpa

Il terremoto che ha colpito alcune zone dell'Italia centrale ha avuto delle tragiche ripercussioni anche sugli animali

Il terremoto che ha colpito alcune zone dell’Italia centrale ha avuto delle tragiche ripercussioni anche sugli animali. Le vittime dello scisma vivevano infatti con centinaia di animali domestici i quali o sono periti sotto le macerie o vagano spauriti perché la famiglia di appartenenza è stata fatta evacuare. Altri animali si sono ricongiunti ai propri detentori, ma si rende difficile individuare i luoghi ove custodirli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sede centrale dell’Ente Nazionale Protezione Animali si è già attivata per intervenire sul luogo con propri volontari e mezzi idonei al soccorso animale. L’Enpa Sezione Provinciale di Ravenna, nell’attenersi alle disposizioni impartitele dalla sua sede centrale, ha allestito un punto di raccolta attivo da lunedì 29 agosto, in Via Corti alle Mura n. 68 a Ravenna ( per cibo cane/gatto, trasportini gatto ) dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30  presso il canile municipale in Via Romea Nord  n. 177 a Ravenna ( per cucce cane da esterno ) dal martedì alla domenica dalle 14,30 alle 17,00.
Per informazione chiamare ufficio Enpa allo 0544 36944 oppure inviare una mail a ravenna@enpa.org.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento