rotate-mobile
Cronaca Cervia

Continuano le azioni messe in campo da Cervia a favore delle popolazioni terremotate

Le squadre formate da tecnici esperti hanno il compito di effettuare i rilievi del danno e la valutazione dell’agibilità degli edifici in seguito ad evento sismico

Dopo l’esperienza del mese scorso l’ing. Pietro Azzarone, dipendente del comune di Cervia, è partito nuovamente con le squadre del Nucleo Tecnico Regionale per l’emergenza sismica Centro Italia. Le squadre formate da tecnici esperti hanno il compito di  effettuare i rilievi del danno e la valutazione dell’agibilità degli edifici in seguito ad evento sismico. Il tecnico resterà una settimana nelle zone terremotate così come previsto dal protocollo regionale e l’attività è a carico del comune di Cervia.

Inoltre la Ditta GSI srl di Cervia per due mesi ha messo a disposizione un muletto attualmente presente presso il campo allestito nel comune di Montegallo. Uno degli operai della ditta  è rimasto alcuni giorni presente sul posto per aiutare a movimentare i materiali e istruire il personale sull’uso del mezzo. Grazie al diretto contatto con i responsabili della protezione civile, il muletto viene utilizzato costantemente secondo i turni dei volontari anche per lo smontaggio e spostamento delle tendopoli in vista della realizzazione di nuove strutture adatte alla stagione invernale. In rappresentanza di cittadini, associazioni culturali e diverse realtà cervesi, il musicista Tino Giunchi in settimana si recherà ad Amatrice Capranica e consegnerà personalmente alla dirigente scolastica del luogo un assegno di oltre 3.000,00 euro raccolti nel nostro territorio con iniziative e sostegni anche di privati, che lui stesso ha attivato insieme ad  altri artisti e musicisti.

"Continuano le azioni messe in campo da Cervia a favore delle popolazioni terremotate del centro Italia - afferma l'assessore Gianni Grandu -. Cervia sta portando il proprio contributo fattivo dell’amministrazione, delle diverse realtà e dei singoli cittadini. Esprimiamo il più vivo apprezzamento per la dedizione di  questi nostri concittadini, che mettono le proprie competenze e professionalità a disposizione delle popolazioni colpite dal sisma.  Anche la Consulta del volontariato che farà la sua festa a fine novembre raccoglierà fondi per il comune di Monte Gallo, comune per il quale è impegnata la nostra Regione Emilia Romagna>>.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continuano le azioni messe in campo da Cervia a favore delle popolazioni terremotate

RavennaToday è in caricamento