rotate-mobile
Cronaca

Continua a tremare l'Emilia, nervi a fior di pelle

Prosegue lo sciame sismico nelle terre colpite nel cuore della nottata tra sabato e domenica dal violento terremoto di magnitudo 5.9 della scala Richter

Prosegue lo sciame sismico nelle terre colpite nel cuore della nottata tra sabato e domenica dal violento terremoto di magnitudo 5.9 della scala Richter. Le scosse purtroppo si sono susseguite quasi senza soluzione di continuità, la più intensa alle 23.41 con magnitudo di 4.3 gradi ed epicentro a Finale Emilia (Modena). Gioved mattina i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato una scossa di magnitudo 3.4.

La profondità è stata di appena 1,4 chilometro, ragion per cui è stata avvertita anche a Bologna. Nel frattempo continuano le verifiche dei Vigili del Fuoco, con circa 3.500 interventi, 1.500 dei quali sopralluogh. Nei prossimi giorni aumenterà il numero delle verifiche di stabilità delle abitazioni da parte degli ingegneri della Protezione Civile. L'obiettivo è consentire al maggior numero possibile di sfollati di rientrare al più presto nelle proprie case e alle aziende di ripartire. Gli sfollati sono 5.142.

Intanto l’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa regionale ha deciso di destinare 2 milioni di euro all’emergenza terremoto e alle popolazioni colpite dal sisma del 20 maggio, fondi derivati dall’attività di riduzione dei costi di funzionamento, dai tagli alle indennità dei consiglieri, dalla riorganizzazione e razionalizzazione della spesa. La decisione è stata presa di concerto con il presidente della Giunta, Vasco Errani.

“Due milioni di euro rappresentano, ritengo, uno sforzo doveroso e significativo”, afferma il presidente dell’Assemblea legislativa, Matteo Richetti. “Poterlo fare - prosegue - rappresenta un merito che è di tutta l’Assemblea, dell’Ufficio di Presidenza, dei gruppi e dei consiglieri per la riduzione della spesa e i tagli ai costi che abbiamo portato avanti dall’inizio della legislatura. E oggi siamo in grado di contribuire ad alleviare la sofferenza di chi è stato colpito dal terremoto con uno stanziamento immediato”.

“Così come deciso con il presidente Errani e la Conferenza dei Capigruppo, la Regione ha già attivato una raccolta fondi attraverso un apposito conto corrente che si trova sul sito della Giunta (www.emilia-romagna.gov.it) e su quello dell’Assemblea (www.assemblea.emr.it); oggi l’Ufficio di Presidenza ha deciso di dare un altro segnale di vicinanza a persone e territori che in questo momento hanno bisogno dell’impegno di tutti”, conclude Richetti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua a tremare l'Emilia, nervi a fior di pelle

RavennaToday è in caricamento