menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, per le famiglie marchigiane una giornata indimenticabile al Safari di Ravenna

Sabato il Safari Ravenna, ancora una volta ha voluto rendere indimenticabile una giornata a chi è stato meno fortunato e ha accolto le famiglie dell’Associazione no profit Dream Day

Sabato il Safari Ravenna, ancora una volta ha voluto rendere indimenticabile una giornata a chi è stato meno fortunato e oggi ha accolto le famiglie dell’Associazione no profit Dream Day: l’associazione nasce nel 2013 come evento benefico a sostegno del reparto oncologico dell’ospedale di Ancona e si evolve poi a seguito del tragico terremoto del 2016 che ha visto colpito il territorio delle Marche. 

 “Grazie all’accoglienza del Safari Ravenna è stato possibile regalare alle famiglie che hanno subito il terremoto una giornata unica e indimenticabile, a contatto ravvicinato con gli animali ospitati da questo bellissimo Parco. Questo vogliamo ricordarlo come un anno positivo, a luglio anche le ultime famiglie sfollate hanno ricevuto le ultime casette e grazie alla sensibilità di strutture come Fiabilandia di Rimini e il Safari di Ravenna, questa estate abbiamo potuto arricchire la quotidianità di queste persone con esperienze che non avrebbero di certo potuto vivere in questo momento. Grazie ancora a  tutto  lo staff del Parco Safari Ravenna per averci accolto con così tanto affetto ed entusiasmo” – dichiara Selena Abatelli,  Presidente dell’Associazione Dream Day.

“Ribadisco, come già affermato in diverse altre occasioni,  che da sempre per il nostro Parco accogliere chi  è meno fortunato e chi di certo non avrebbe potuto visitare il nostro Parco è motivo di orgoglio. Lo  stupore e la gioia che ogni volta riscontriamo in loro, e in generale in tutti i nostri visitatori, dopo aver avuto un contatto unico con il mondo animale ci conferma che il nostro lavoro va esattamente nella direzione dichiarata dalla nostra mission: da un lato potenziare il ruolo nella conservazione della biodiversità, tutelare il benessere degli animali ospitati e salvaguardare quelle in via di estinzione, dall’altro educare il pubblico ad un corretto approccio e al rispetto verso questi fantastici esemplari” conclude  Osvaldo Paci, Direttore del Safari Ravenna. 

Il Dream day oltre che di oncoematologia negli anni  si è dedicata e continua ad occuparsi anche di disabilità, regalando giochi idonei per tre parchi e rendendoli così  inclusivi e accessibili.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento