menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Testamento a favore dei nostri amici a 4 zampe: la Lav ne parla in un incontro

L'incontro è dedicato a tutti coloro che desiderino informarsi e fare chiarezza sulla scelta di ricordare gli animali nelle proprie volontà testamentarie

Stando ai dati, gli italiani sembrano amare molto gli animali. C’è infatti in media un animale domestico per cittadino: sono dunque circa 60 milioni i cani, gatti, pesci, rettili, uccelli e piccoli mammiferi che vivono nelle case della penisola. Se gli animali da compagnia sono numerosi nelle famiglie con 2-3 componenti, crescono tuttavia anche nelle case dei single. Secondo il rapporto Assalco-Zoomark 2017, realizzato in collaborazione con Iri Information resources e l'Associazione nazionale medici veterinari, infatti, nel nostro Paese ci sono quasi 30 milioni di pesci e 13 milioni di uccellini, un autentico primato in Europa. Se i cani sono 7 milioni e 7,5 milioni i gatti, conigli, furetti e roditori sono invece circa 1,8 milioni, mentre i rettili (tartarughe, serpenti, iguane) ammontano circa a 1,3 milioni.

Ma cosa succede ai nostri animali quando il padrone scompare? A tal proposito, sabato 27 ottobre alle 10 presso il Grand Hotel Mattei di Ravenna, la Lav - Lega Anti Vivisezione promuove, con il patrocinio del Consiglio Notarile di Ravenna, l’incontro dal titolo "Fare testamento. Perché e come lasciare un segno", dedicato a tutti coloro che desiderino informarsi e fare chiarezza sulla scelta di ricordare gli animali nelle proprie volontà testamentarie. Quale futuro sarà riservato ai nostri amici animali quando non ci saremo più? Cosa è legalmente possibile fare, per contribuire ai loro diritti, con un gesto d’amore ‘”oltre la vita”? Quali progetti la Lav sta concretamente realizzando con i ricavati dei lasciti sottoscritti dai suoi sostenitori? A questa e altre domande risponderanno Roberto Bennati e Laura Sansone, rispettivamente Vice Presidente e responsabile dell’area lasciti per gli animali di Lav, con il supporto tecnico dei Notai Caterina Di Mauro e Nicola Bruno del Distretto notarile ravennate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento