menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna il concorso "Wiki loves monuments": candidati anche 5 Comuni della Bassa Romagna

Il concorso è aperto a cittadini e turisti che, chiamati a giocare il ruolo di fotoreporter, intendono contribuire a documentare attraverso il web ricchezze culturali e storiche di un territorio specifico

Proseguirà fino al 30 settembre la quinta edizione di “Wiki loves monuments”, il più grande concorso fotografico digitale al mondo che valorizza attraverso il web i patrimoni artistico-culturali locali. Tra i partecipanti ci sono anche cinque Comuni dell’Unione della Bassa Romagna, con ventotto luoghi candidati: Bagnacavallo (con due luoghi candidati), Bagnara di Romagna (un luogo), Cotignola (sette), Lugo (sette) e Massa Lombarda (undici).

Due alberi monumentali sono in lista a Bagnacavallo: piazza Nuova, piazza della Libertà e la torre civica, via Mazzini e porta Mazzini, i capanni in canna palustre all’etnoparco di Villanova, in via Ungaretti 1, l’acero campestre di via Bagnoli inferiore 1 e il pioppo nero del podere Pantaleone; a Bagnara di Romagna è in lista la Rocca sforzesca; a Cotignola il parco Pertini (via Pertini 2), la collegiata di Santo Stefano (corso Sforza 64), la chiesa del pio suffragio (corso Sforza 27), la torre d’Acuto (corso Sforza 3-5), palazzo Sforza (corso Sforza 21) e casa Varoli (corso Sforza 24), il complesso di San Francesco (via San Francesco 15) e la chiesa di Santo Stefano di Barbiano (via Antica Pieve 9). I luoghi candidati dal Comune di Lugo sono invece il monumento a Francesco Baracca (piazza Baracca), la Meridiana dei popoli (piazza Garibaldi), il Pavaglione (piazza Mazzini), la Rocca estense (piazza dei Martiri 1), il teatro Rossini (piazzale Cavour 17), il parco del Loto (via Brignani) e il parco Golfera (via Sammartina). Per quanto riguarda Massa Lombarda, ci sono il palazzo del municipio (piazza Matteotti 13), il palazzo dell'orfanotrofio (via Bassi 73), il centro culturale “Carlo Venturini” (viale Zaganelli 2), il museo della frutticoltura "Adolfo Bonvicini" (viale Amendola 40), il cimitero monumentale (via Cimitero 11), l’ex chiesa di Santa Maria del Carmine (via Rustici 2), il Lavatoio (via Imola 50), il monumento ai caduti (piazza Umberto Ricci), la torre dell'orologio (piazza Matteotti) e il gelso nero di San Patrizio, in via Merlo 2. A Sant’Agata sul Santerno la Torre dell’orologio di piazza Garibaldi e i dipinti di arte urbana dedicati al liutaio santagatese Custode Marcucci, in via Mazzini 3.

Promosso da Wikipedia e coordinato da Wikimedia Italia, il concorso “Wiki loves monuments” (alla sua sesta edizione) è aperto a cittadini e turisti che, chiamati a giocare il ruolo di fotoreporter, intendono contribuire a documentare attraverso il web ricchezze culturali e storiche di un territorio specifico. Tutte le immagini in concorso diventano così patrimonio condivisibile, comune e universale grazie alla loro circolazione in rete con licenza di Creative Commons.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento