Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Accusati di torture su di un detenuto: tre agenti nei guai

L'uomo sarebbe stato fatto denudare e inginocchiare e in quella posizione percosso, anche con un oggetto di metallo

Tre agenti di polizia penitenziaria sono accusati a Ferrara del reato di tortura per aver fatto spogliare e picchiato in cella un detenuto. Per loro la Procura ferrarese ha chiesto il rinvio a giudizio e l'udienza preliminare è fissata per il 9 luglio.

La vittima, riporta l'Ansa, è in carcere per l'omicidio del cuoco Ugo Tani, avvenuto nel 2016 a Pinarella. Secondo il pm Isabella Cavallari, in occasione di una perquisizione, l'uomo sarebbe stato oggetto di "trattamento inumano e degradante per la dignità della persona": sarebbe stato fatto denudare e inginocchiare e in quella posizione percosso, anche con un oggetto di metallo, quindi lasciato lì fino a quando non l'ha notato il medico del carcere. Due agenti sono accusati anche di falso e calunnia, per i rapporti sulla vicenda. Il detenuto ha avuto una prognosi di 15 giorni. Imputata anche un'infermiera del carcere per false attestazioni..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusati di torture su di un detenuto: tre agenti nei guai

RavennaToday è in caricamento