Tra tante scarpe rosse anche tre scarpette bianche per l'omicidio di Giulia Ballestri

Su di una sedia, infatti, qualcuno ha rivolto un pensiero ai figli della vittima del violento omicidio che, nell'ultimo anno, ha occupato per mesi le cronache locali

Foto dalla pagina Facebook 'Succede a Ravenna'

A poche ore dall'avvenuto ritorno al carcere di Ravenna di Matteo Cagnoni, il dermatologo ravennate condannato in primo grado all'ergastolo per l'omicidio della moglie, in piazza del Popolo in mezzo a una distesa di scarpette rosse - poste su tutta la piazza in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne - sono spuntate anche tre paia di piccole scarpette bianche. Su di una sedia, infatti, qualcuno ha rivolto un pensiero ai tre figli della vittima del violento omicidio che, nell'ultimo anno, ha occupato per mesi le cronache locali (e non solo). "Giulia Ballestri, 39 anni. Condannato, in primo grado, all'ergastolo, il marito. 16 settembre 2016, 3 figli", si legge nel cartello affisso sulla sedia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento