Cocaina dal Sudamerica insieme al pesce surgelato: sgominato traffico internazionale di droga

L’operazione, denominata “Triakidae”, durata circa due anni, è stata condotta dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Bologna e coordinata dai sostituti procuratori Stefano Orsi e Roberto Ceroni

E' di 18 arresti, tra cui due lughesi ed un cervese, il bilancio di una maxi operazione antidroga del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna, che ha permesso di sgominare un'organizzazione transnazionale dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, con la collaborazione delle Fiamme Gialle di Ravenna, sono stati impegnati martedì in una serie di perquisizioni nei confronti dei membri di un’associazione per delinquere dedita all’acquisto e all’importazione dal Sud America di stupefacenti, da destinare al mercato clandestino nazionale.  

L’operazione, denominata “Triakidae”, durata circa due anni, è stata condotta dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Bologna e coordinata dai sostituti procuratori Stefano Orsi e Roberto Ceroni, che hanno richiesto le misure cautelari disposte dall’Ufficio del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna. Le attività investigative hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di risalire al capo dell’organizzazione, originario di Cesena, titolare di un’attività nel settore del “commercio all’ingrosso di prodotti surgelati”, a 14 soggetti emiliano-romagnoli e ad un campano, incaricati di assicurare il necessario supporto logistico e commercializzare lo stupefacente, nonché a due colombiani ed a due soggetti di origine calabrese che sarebbe stato contatto sia con i narcotrafficanti operanti in Sud America sia contigui con la n’drangheta.  

E’ stato, inoltre, riscontrato che il sodalizio criminale aveva tentato, per un periodo di tempo prolungato, l’importazione dal Perù e dall’Ecuador di un quantitativo di cocaina pari a circa 60 chili. "Particolarmente ingegnoso il metodo di occultamento della droga - evidenzia la Guardia di Finanza - era stato, infatti, ideato un sistema di fatturazione del carico di copertura di pesce (gamberi surgelati), tale da non permettere di risalire al dominus dell’organizzazione criminale. L’importazione si sarebbe dovuta realizzare utilizzando un container frigo destinato ad un’azienda ittica romagnola all’oscuro dell’attività illecita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel complesso, sono stati sequestrati quasi 2 chili fra cocaina, marijuana, hashish, nonché denaro contante e 3 telefoni cellulari. Ulteriori 400 grammi di sostanza stupefacente sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro nel corso dell’intervento odierno, unitamente a quasi 60 mila euro “bloccati” su alcuni conti correnti intestati agli indagati. Per un 44enne lughese si sono aperte le porte del carcere, mentre un 47enne è stata disposta la misura degli arresti domiciliari. Stessa misura applicata per un 50enne cervese. Nell'operazione risulta indagato anche un faentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento